asilo nido, comune, Siracusa, Siracusa, Cronaca
COMUNE

Asili nido, ridotte le tariffe a Siracusa

di
Approvate anche le norme del piano anticorruzione per scoraggiare «illeciti» nella pubblica amministrazione. Via libera ai criteri per l’albo degli avvocati di fiducia

SIRACUSA. La giunta comunale abbatte i costi delle rette degli asili nido portando a 180 euro il costo massimo mensile del servizio e a 50 quello minimo. Un ”ridimensionamento” notevole se si tiene conto che la retta massima degli asili nido ha sfiorato i 400 euro mensili per le famiglie con un reddito Isee superiore agli 11 mila euro, rendendo praticamente antieconomico il servizio. E tagliando fuori dai possibili fruitori degli asili nido una fetta consistente di famiglie.
Il provvedimento di riduzione delle rette per gli asili nido è stato varato ieri nel corso della riunione di giunta comunale.
«Un provvedimento che riequilibra il costo del servizio per le famiglie - dice il sindaco Giancarlo Garozzo - e che è stato possibile assumere grazie al nuovo riparto dei fondi Pac che ci consente di avere maggiori risorse. Un provvedimento importante che riavvicina le famiglie al servizio degli asili nido comunali, una risorsa importante».
«Le rette saranno sostanzialmente tre, corrispondenti ad altrettante fasce di reddito Isee - precisa l’assessore alle Politiche sociali Liddo Schiavo - 50, 90 e 180 euro. Allo stato la retta massima è di 380 euro. Le nuove tariffe entreranno in vigore già dal prossimo settembre».
La giunta ha anche approvato il piano Anticorruzione. «Una serie di norme, codici e sanzioni disciplinari - ha evidenziato Garozzo - che puntato a tenere fuori dall’amministrazione della cosa pubblica tentativi di corruzione».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati