noto, pd, scontri, Siracusa, Politica
PARTITI

Noto, il Pd è sempre più lacerato e il segretario lascia

di
Il segretario e assessore comunale si dimetterà da guida del partito cittadino soprattutto a causa delle continue polemiche. Presto la fase elettiva del sostituto

NOTO. Seby Ferlisi, numero uno del Pd di Noto dal gennaio dello scorso anno e assessore alla Polizia municipale da quattro mesi, è pronto a lasciare la segreteria del partito. Una decisione maturata negli ultimi giorni anche a seguito dell'aria pesante che da qualche tempo si respira all'interno del partito, specie dopo la mancata istituzione, da parte del consiglio comunale, della commissione di inchiesta che avrebbe dovuto controllare la gestione del Settore Turismo e Cultura del Comune, vicenda che ha finito per spaccare in due il Pd. Così domani il direttivo del partito, convocato proprio per il caso Ferlisi, prenderà in esame le dimissioni, e subito dopo si aprirà la fase elettiva, quella che dovrà dare al Pd il nuovo segretario.

All'origine della decisione anche il doppio ruolo rivestito da Seby Ferlisi: segretario del partito e assessore nell'amministrazione Bonfanti. "Con questo mio atto se da un lato voglio lasciare libero il partito di assumere posizioni e decidere senza particolari condizionamenti visto la carica che rivesto - ha spiegato -, dall'altro è mia ferma volontà tenere fuori dal rapporto politico l'attività posta in essere dall'esecutivo comunale del quale faccio parte. È chiaro che questo mio passo sarà portato alle estreme conseguenze solo se prima ci saranno precise garanzie, ossia che all'interno del partito si sia ristabilito un clima di riconciliazione. Altrimenti, è bene dirlo, non sarà servito a nulla".
ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati