IL CASO

"Muore dopo un’operazione": aperta un’inchiesta a Siracusa

di
La vittima è un uomo di 62 anni di Villasmundo. Sequestrato il cadavere su cui sarà effettuata l’autopsia

SIRACUSA. È morto a casa, qualche giorno dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico all’ospedale Muscatello. La Procura di Siracusa ha deciso di aprire un’inchiesta per accertare se il paziente, un uomo di 62 anni, residente a Villasmundo, sia rimasto vittima di un caso di malasanità. È stata disposta dal magistrato l’autopsia che dovrà far luce sulle ultime ore di vita del sessantaduenne, entrato la settimana scorsa nel presidio sanitario, certo, come la sua famiglia, di poter risolvere il suo problema. A quanto pare, l’intervento sarebbe stato compiuto all’addome e nelle ore successive non ci sarebbero stati intoppi, insomma nulla di grave, fatto sta che è stato dimesso.

Ha preso le sue cose ed è tornato, accompagnato dai parenti più stretti, nella sua casa. Si sarebbe anche visto con degli amici e tutto sembrava procedere in modo sereno, fino a quando ha avuto un malore e nello spazio di poco tempo il suo cuore ha cessato di battere. Nessun tentativo di tenerlo aggrappato alla vita è andato a buon fine e per la famiglia non è restato altro che subire una tragedia che di certo non si aspettava. Sono, però, convinti che il decesso sia, in qualche modo, riconducibile, a quell’intervento operatorio al Muscatello, e così si sono “armati” di carta e penna per scrivere una denuncia-esposto, che, rapidamente, è finito al quinto piano del palazzo di giustizia di Siracusa dove ci sono le stanze della Procura.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X