BENI CULTURALI

Siracusa, primi interventi per il teatro Greco

Per un progetto urgente di recupero saranno necessari 150 mila euro. Il sindaco Garozzo: «Utilizzeremo i soldi derivanti dalla vendita dei biglietti»

SIRACUSA. Un investimento di 150 mila euro per mettere una ”pezza” sui malanni del Teatro Greco in attesa di un intervento più incisivo. Il vertice convocato a Palermo dall’assessore regionale ai Beni culturali Antonio Purpura si è risolto con una precisa richiesta nei confronti del sindaco Giancarlo Garozzo: l’utilizzo dei fondi della vendita dei biglietti d’ingresso al parco archeologico della Neapolis. L’incontro di ieri ha visto anche la presenza del dirigente generale del Dipartimento dei Beni culturali, Rino Giglione, e del sovrintendente Calogero Rizzuto.

«Abbiamo dato la nostra disponibilità - ha spiegato il primo cittadino - e metteremo a disposizione la cifra necessaria per avviare quanto prima gli interventi». A elaborare una strategia a due velocità, un primo e rapido intervento tampone e un progetto invece a lungo termine con fondi più ingenti da reperire nei prossimi mesi, è stato il Dipartimento regionale dei Beni culturali dopo il sopralluogo al Teatro greco alla presenza del dirigente generale Rino Giglione e soprattutto dello studioso di fama internazionale Lorenzo Lazzarini. In quell’occasione si è fatto il punto sulle pietre di uno dei più importanti monumenti al mondo. E proprio al termine di quel sopralluogo Giglione aveva delineato la strategia in due tempi alludendo proprio all’utilizzo dei fondi della vendita dei biglietti d’ingresso al parco archeologico della Neapolis.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X