INCHIESTA E MISTERI

I gemellini morti a Noto, salme riesumate

di
La prossima settimana saranno effettuate le autopsie sui corpicini dei due neonati deceduti poco dopo il parto effettuato all’ospedale Trigona

NOTO. È stata fissata per la settimana prossima l’autopsia sui due gemellini deceduti nelle ore successive al parto avvenuto all’ospedale Trigona di Noto. La Procura di Siracusa, dopo aver acquisito le documentazioni sull’episodio, ha fissato una cronoprogramma per procedere speditamente e verificare se ci sono delle responsabilità precise sulla morte dei piccoli. È stata aperta un’inchiesta per omicidio colposo che dovrà svelare se in sala parto sono state commesse delle “leggerezze” che avrebbero compromesso la vita delle vittime. Il decesso si è verificato oltre un mese e mezzo fa ed è stata una denuncia dei familiari a spianare il sentiero alla magistratura che ha acceso i riflettori sulla vicenda, che presenta ancora dei punti poco chiari. Gli inquirenti, attraverso gli interrogatori, stanno provando a ricostruire la storia clinica della madre dei gemellini, focalizzando l’attenzione sui giorni in cui la donna è rimasta nella struttura ospedaliera.

In quelle ore trascorse al Trigona, potrebbe emergere qualche barlume di verità ma di certo passeranno ancora delle settimane prima che lo sfondo diventi leggibile per i magistrati ed in particolare per il capo della Procura, Francesco Paolo Giordano e il sostituto Martina Bonfiglio che hanno in mano il fascicolo. Oltre alle testimonianze dei familiari dei gemellini, gli inquirenti terranno conto delle dichiarazioni dei medici che hanno avuto in cura la donna, dal momento in cui è stata ricoverata fino al tragico epilogo.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X