CENTRO STORICO

Siracusa, il comune rottama il piano particolareggiato: "E' obsoleto"

di
Il vicesindaco: abbiamo deciso di procedere con una variante al Prg

SIRACUSA. Addio al piano particolareggiato per una più “moderna” variante al piano regolatore generale. L’amministrazione comunale ha deciso di mandare in soffitta il tanto atteso Ppo per procedere invece con una modifica particolareggiata al Prg. Ad annunciarlo è l’assessore comunale al Centro storico Francesco Italia che illustra la svolta intrapresa dal Vermexio.

«Il piano particolareggiato – ha dichiarato Italia – è ormai uno strumento obsoleto. È una strada che ci è stata indicata dai consulenti che lavorano al Ppo e abbiamo deciso di seguirla. Procederemo con una variante al piano regolatore e siamo convinti di poterla elaborare e completare già entro il 2015». Per quanto riguarda il piano particolareggiato va ricordato che quello attuale, elaborato da Giuseppe Pagnano ha ormai più di 20 anni e che il consiglio comunale ha approvato uno schema di massima per il nuovo Ppo. Il Vermexio, però, ha deciso di andare verso un’altra direzione e a spiegarne i motivi è anche Michele Liistro uno dei principali protagonisti dell’elaborazione del Ppo. «Il piano particolareggiato – spiega l’architetto – è uno strumento che non si usa più in nessuna parte d’Italia perché prevede che tutti gli interventi debba farli il Comune e non ci sono le risorse per sostenere tutte le fasi previste dal piano, dagli espropri alle demolizioni degli edifici esistenti e alla loro ricostruzione».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook