GOVERNO

I contributi per il sisma del 1990 nel Siracusano, Zappulla: «Sbloccati 90 milioni»

Il deputato nazionale del Pd: «Una boccata d’ossigeno per tante famiglie in un momento di crisi»

SIRACUSA. È legge il provvedimento che sposta a marzo 2010 il termine utile per la validità delle istanze presentate per il rimborso dei contributi versati nelle zone colpite dal terremoto del 1990. A darne notizia il deputato nazionale del Pd Pippo Zappulla.

La scadenza fino adesso considerata era quella delle istanze presentate entro il marzo del 2005, successivamente si era lavorato per l'estensione del termine al marzo 2012 ma il provvedimento definitivo fa fede al 2010 e rappresenta comunque, come sottolineato dall'esponente del Pd, un risultato assai significativo. Il governo ha tra l'atro già previsto, come riferisce Zappulla, un impegno di spesa di 90 milioni di euro destinati a imprese e famiglie delle province di Siracusa, Catania e Ragusa. I fondi resi disponibili saranno erogati nell'arco di tre annualità, a partire dal 2015. «Se è vero che la mia proposta - ha detto Zappulla - condivisa con tanti altri deputati e senatori del Pd, era certo diversa e non casualmente individuava nel 2012 la scadenza per la presentazione delle domande, è altrettanto importante rammentare che allo stato, e senza questo provvedimento, la data che l'Agenzia delle Entrate aveva ritenuto valida ad essere valutata era quella del 2005. Va detto anche che nessun impegno di spesa era stato mai realmente assunto in questi lunghi anni».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X