ZONA INDUSTRIALE

Protesta a Priolo, bloccati gli ingressi per 12 ore

di

Ventinove operai della Nuova Palminteri Antincendi hanno impedito il transito delle autobotti dalle raffinerie dell’Isab. La protesta revocata alle 18

Siracusa, Cronaca

PRIOLO. Rimossi poco dopo le 18 di ieri i blocchi dei ventinove operai della Nuova Palminteri Antincendi alle portinerie autobotti agli impianti Nord e Sud di Isab e dinanzi agli ingressi delle due raffinerie nell’area industriale di Priolo. La protesta, promossa dalle segreterie provinciali di Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil, riguarda il mancato rinnovo del contratto di appalto, ed è scattata ieri mattina intorno alle 6 ed è durata per 12 ore, paralizzando tutte le attività di carico delle autobotti. È stata decisiva nel tardo pomeriggio di ieri la mediazione della prefettura che ha sollecitato i sindacati a liberare tutti gli accessi occupati dai lavoratori. Si è giunti anche alla convocazione di una riunione fissata per martedì alle 10 nella sede di Confindustria, alla presenza dei responsabili di Nuova Palminteri Antincendi e di Sm Impianti, l’impresa che è subentrata nell’appalto. Ma la preoccupazione tra gli operai resta.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati