SANITA'

"Assenteisti all'Asp", chiusa inchiesta per 33 dipendenti a Siracusa

di

Scaduti i termini per le indagini nell’ambito dell’operazione «Doctor House»

Siracusa, Cronaca

SIRACUSA. Sono ormai “scadute” le indagini sui 33 dipendenti dell’Asp finiti nell’inchiesta per assenteismo condotta della Guardia di finanza e della Procura. I termini per consentire agli inquirenti di compiere altre verifiche sono giunti al capolinea ma il giudice per le indagini preliminari del tribunale, che dovrebbe pronunciarsi sulle richieste della Procura, non ha ancora deciso. Nessun supplemento di indagine per l’accusa che si è espressa per l’interdizione dai pubblici uffici per 19 indagati, che, tradotta, vuol dire sospensione dal lavoro per un periodo di 60 giorni ma a distanza di ormai tre mesi dall’operazione «Doctor House» le bocce sono ancora ferme. Un passaggio fondamentale, quello del gip, perché la vicenda dei medici assenteisti, tra cui quello ripreso dalle telecamere mentre si allenava in piscina nonostante risultasse in ufficio, consentirebbe di aprire due strade. La prima porta alla Corte dei Conti, la cui mannaia potrebbe abbattersi sugli indagati rivalendosi su di loro per le ore non lavorate ma pagate dall’Asp: il capo della Procura, Francesco Paolo Giordano ed il sostituto, Antonio Nicastro, titolari dell’inchiesta, hanno fatto sapere di essere pronti a spedire le carte ai magistrati contabili.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati