PARTITI

Scontro nel Pd di Siracusa, Raciti: «Dialogo aperto ma niente furbizie»

di
Il segretario regionale del partito avrebbe incontrato in questi giorni a Palermo anche l’ex sottosegretario Gino Foti

SIRACUSA. La strada della ”ricomposizione” del Pd siracusano è sì tutta in salita ma le volontà di rimettere le cose apposto sembrano ormai emergere, o almeno affiorare da più parti. Il tentativo di ”riavvicinamento” tra l’area dei renziani del sindaco Giancarlo Garozzo e l’«Area Dem» delle parlamentari Sofia Amoddio e Marika Cirone Di Marco potrebbe avere l’effetto di agevolare questo percorso e porre anche un ”argine” allo scontro, da sempre in atto, tra i renziani e gli ex cuperliani del presidente della commissione regionale Attività produttive Bruno Marziano e del parlamentare nazionale Pippo Zappulla.

In questo contesto assume un ruolo determinante anche l’opera di confronto e dialogo a cui ha dato il via lo stesso segretario regionale del Pd, Fausto Raciti. Che si mantiene cauto da una parte e fiducioso dall’altra. La presenza di Raciti in città nelle scorse settimane a questo punto è da intendere come una vera e propria svolta in quelli che saranno i nuovi rapporti all’interno del Pd siracusano ma anche, in prospettiva, nel rapporto tra il partito e l’amministrazione comunale.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook