SQUADRA MOBILE

Spari contro l'auto della nonna: giovane arrestato a Siracusa

di
Il ragazzo accusato di danneggiamenti: è finito ai «domiciliari»

SIRACUSA. La sua famiglia aveva fatto un investimento su di lui acquistando una barca per consentirgli di lavorare. Alex Baio, 19 anni, invece di metterla a mare e guadagnarsi da vivere facendo il pescatore, l’avrebbe venduta insieme al motore. Una decisione che avrebbe scatenato la reazione dei parenti ma il diciannovenne, secondo la ricostruzione della polizia, irritato dal loro comportamento si è armato di una pistola sparando alcuni colpi contro l’auto della nonna, una Toyota, parcheggiata in via Luigi Cassia, nel cuore della Mazzarrona.

Il giovane è stato tratto in arresto dagli agenti della Squadra mobile, intervenuti dopo alcune telefonate giunte al «113» nella notte tra lunedì e martedì scorsa: è accusato di danneggiamento aggravato e violazione della legge sulle armi. Non è stato trasferito in carcere, la Procura ha disposto per lui i domiciliari ma si presenterà lo stesso al palazzo di giustizia, in viale Santa Panagia, per rispondere alle domande del giudice per le indagini preliminari nell’udienza di convalida del provvedimento restrittivo. Ad inchiodarlo sono state le ricostruzioni di alcuni testimoni, uno in particolare, la proprietaria dell’auto, che lo avrebbe visto in quegli istanti in cui si sono uditi gli spari.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X