PALLANUOTO

Buona la prima dell’Ortigia: battuto Salerno

di

SIRACUSA. L'Ortigia firma il primo successo nella gara di esordio del campionato di A2, battendo per 14-6 l'Arechi Salerno. Quattro reti portano la firma di Seby Di Luciano, ma il mattatore del match è stato il mancino montenegrino Damjan Danilovic, autore di cinque gol, e di una prova personale molto convincente. Il nuovo straniero dell'Ortigia ha impressionato i trecento spettatori presenti ieri alla «Paolo Caldarella» e fatto capire a tecnico e dirigenti di aver scelto bene. La numerosa presenza di tifosi siracusani, poi, ha ulteriormente caricato la squadra di Gino Leone contro la giovane e intraprendente formazione campana che ha avuto il merito di aprire le marcature con Baviera, poi l'Ortigia replica con un poker di reti firmato da Di Luciano, Puglisi, Abela e Danilovic su rigore.

In chiusura di tempo gli ospiti piazzano il raddoppio con Dal Basso e, alla ripresa del gioco, con Sicignano siglano il provvisorio 4-3. L'Ortigia assorbe il colpo e torna a graffiare con tre reti di Di Luciano, Lisi e Danilovic che valgono il 7-3. L'allungo è frenato dall'ottimo Baviera che supera Patricelli e tiene in corsa i campani. Prima del riposo Abela, in superiorità, mette a segno il prezioso 8-4. Il terzo tempo si apre con una superiorità finalizzata da D'Angelo che porta l'Arechi sull'8-5 e tiene sotto pressione i padroni di casa. Ma lo stato d'ansia dura poco, tant'è che l'Ortigia si porta sull'11-5 con la doppietta di Danilovic e la rete di Di Luciano. I giochi sono fatti, tuttavia nell'ultimo quarto i biancoverdi incrementano il vantaggio con Rotondo, Di Luciano e Danilovic.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X