DISAGI

Un furto di rame e mezza Priolo resta a secco

di

È rientrata in serata di ieri l'emergenza idrica che ha interessato centinaia di famiglie di Priolo. L'interruzione dell'erogazione idrica si è registrata per l'intera giornata nella zona compresa tra via Alcide De Gasperi, via Capuana, via Verga, viale Annunziata, via dell'Acquedotto e parte della contrada Talà, con conseguenze pesanti anche nella parte bassa di Priolo ed è stata provocata da un furto di cavi di rame che è stato messo a segno nella notte tra lunedì e ieri nell'area antistante l'acquedotto comunale. Sono state decine le segnalazioni lanciate ieri dagli abitanti di questa parte del paese, rimasti per diverse ore senz'acqua.

"Abbiamo chiesto l'intervento al Comune - ha detto uno degli abitanti Sebastiano Milazzo - perché i rubinetti erano a secco e abbiamo atteso ore prima che la situazione tornasse alla normalità. Avendo bambini piccoli in casa siamo dovuti ricorrere all'aiuto di parenti". Tante le difficoltà anche per gli anziani che risiedono in questa parte del paese che hanno dovuto fare i conti per ore con l'assenza di acqua. Una zona quella di via Alcide De Gasperi che già pochi mesi fa era stata interessata dal danneggiamento di una pompa di sollevamento ed in alcuni condomini si erano anche bruciate un paio di autoclavi. Ma i disagi si sono registrati anche per le attività commerciali presenti nella zona oltre che per il vicino plesso scolastico. Non sono mancati i disagi poi nella zona compresa tra via Castel Lentini, via Pentapoli, via Platamoni, via Angelo Custode e via Fabrizi.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X