DRAMMA

«Vola» giù dal tetto della sua casa, gravemente ferito un agricoltore a Pachino

di

PACHINO. Un "volo" di 12 metri e poi l'impatto violentissimo al suolo. E dal "cielo", gli è arrivata addosso anche la scala su cui era arrampicato. Si trova in delicate condizioni di salute ricoverato all'ospedale "Cannizzaro" di Catania G. T., 41 anni, agricoltore, coinvolto in un incidente domestico avvenuto ieri mattina, poco dopo mezzogiorno e mezzo in un isolato alla periferia della città.

Dalla ricostruzione della vicenda raccontata dai familiari alle forze dell'ordine ed ai sanitari, il quarantunenne era salito nella terrazza dell'edificio in cui abita, un palazzo di tre piani. L'obiettivo dell'uomo era quello riparare e pulire il serbatoio dell'acqua collegato alla conduttura della propria abitazione. E per riuscire ad effettuare agevolmente le riparazioni, ha utilizzato una scala. Ma la malasorte era lì, ad attenderlo. Per motivi che non sono ancora chiari, una volta salito sulla scala ha perso l'equilibrio e, senza riuscire nemmeno ad aggrapparsi al serbatoio né a cadere sulla terrazza, è piombato sfortunatamente fin sul manto stradale, "volando" per 12 metri sino a sbattere contro la carreggiata. E oltre il danno la beffa: quando è franato violentemente a terra, gli è caduta addosso, colpendolo con altrettanta violenza, proprio la scala sui cui l'operaio era salito per pulire il serbatoio.

Sono stati i vicini ad accorgersi di quanto accaduto ed intervenire, attirati dal tonfo e dalle urla di dolore. Sul posto è piombata l'ambulanza del 118 del Presidio territoriale d'emergenza dell'Asp di contrada Cozzi, ma l'uomo aveva già perso i sensi e i medici hanno ritenuto necessario il ricovero all'ospedale "Cannizzaro" di Catania, per le condizioni delicate in cui si trovava. Così l'ambulanza, scortata dalle pattuglie della polizia municipale del comando di via Mallia, ha trasportato il quarantunenne sino all'area di parcheggio del cimitero, in contrada Cozzo di Santa Lucia, in cui è avvenuta la staffetta con l'elisoccorso. Poi il volo sino al nosocomio catanese, in cui l'uomo si trova ricoverato in condizioni preoccupanti. La prognosi dell'agricoltore quarantunenne sarebbe al momento riservata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X