VIALE ZECCHINO

Siracusa: avvertimento con il fuoco davanti a una macelleria

di

SIRACUSA. Ha provato a dare alla fiamme due sacchi d’immondizia accatastati davanti all’ingresso di una macelleria in viale Zecchino. È accaduto nella notte tra domenica e lunedì scorsa, intorno alle 4, ma è andata male all’attentatore che non è riuscito a scatenare il rogo, anzi sarebbe stato costretto a fuggire. Un testimone, un uomo delle forze dell’ordine in borghese, secondo una fonte investigativa, si sarebbe accorto delle intenzioni ai danni dell’attività commerciale, a ridosso dell’agenzia della Monte dei Paschi di Siena, mandando a monte quel piano criminale.

Un’azione che ha il sapore dell’intimidazione nei confronti del gestore della macelleria e spetterà agli agenti della Squadra mobile decifrare il messaggio che è stato recapitato al commerciante ma ciò che ancora deve essere decodificata è la firma. Gli inquirenti sono impegnati, anche attraverso la testimonianza della vittima, ad individuare il mandante dell’avvertimento ed una delle strade battute dai poliziotti è certamente il racket delle estorsioni. Del resto, in questa zona, una delle più importanti per la folta presenza di negozi, di episodi analoghi, in alcune occasioni più efferati, se ne sono registrati parecchi negli ultimi anni. Un’altra macelleria, sempre in viale Zecchino, non molto distante da quella avvertita nella nottata tra domenica e lunedì, venne attaccata da un rogo così come quella in via Alessandro Specchi, che ormai è chiusa.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X