POLIZIA

Priolo, botte da orbi in strada
In quattro ai «domiciliari»

rissa, Siracusa, Cronaca

PRIOLO. Si sono incontrati in via Goldoni, a Priolo, per un confronto. Non di quelli che si risolve con una stretta di mano perché con sè avevano un bastone, un coltello ed un casco. Si sono presi a botte e se non fossero intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Priolo probabilmente sarebbero andati avanti per un bel pezzo.

Sono stati bloccati e tratti in arresto, con l’accusa di rissa, Giovanni Luminario, 68 anni, Carlo Salvatore Luminario, 24 anni, padre e figlio, Sebastiano Arangio, 22 anni, e Daniele Melis, 39 anni, tutti quanti priolesi, che hanno evitato il soggiorno in carcere dopo la decisione della Procura di disporre per loro i domiciliari. Dalle informazioni in possesso agli inquirenti, ci sarebbe molta ruggine tra gli indagati, specie tra Carlo Salvatore Luminario ed i due rivali, che avrebbero telefonata a casa sua. Una discussione dai toni per nulla anglosassoni, anzi sarebbero volate parole grosse anche per il padre del ventiquattrenne: insomma, il clima si sarebbe surriscaldato e le due «fazioni» si sarebbero promessi dei chiarimenti poco diplomatici.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati