RIFIUTI

La «carica» dei volontari per ripulire Rosolini

di
I volontari dell’associazione «Ripuli-Amo» hanno imbracciato decespugliatore, pala e secchiello per sistemare le aiuole e il cortile del plesso scolastico «Martin Luther King»: «Non basta solo lamentarsi».

ROSOLINI. Imprenditori, avvocati, professionisti e impiegati che il fine settimana si trasformano in volontari con un solo obiettivo: ingaggiare una guerra contro la sporcizia.

Continua senza sosta l’azione dei volontari dell’associazione «Ripuli-Amo» Rosolini e dopo aver estirpato nelle scorse settimane le erbacce nei plessi scolastici «La Pira» e «Madre Teresa di Calcutta», ieri mattina hanno imbracciato decespugliatore, pala e secchiello per sistemare le aiuole e il cortile del plesso scolastico «Martin Luther King».

Tra i volontari si è aggiunto ieri anche il responsabile del settore Ecologia, Salvatore Speranza, che ha sfidato il 28 gradi sancendo di fatto una sorta di collaborazione tra Comune e associati.

«La mia è solo una goccia in un mare di problemi - ha detto Speranza -. Spero che si uniscano tante “gocce” al fine di poter vedere sempre Rosolini in uno stato decoroso. Non basta solo lamentarsi: i problemi possono essere risolti solo affrontandoli con la giusta mentalità».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook