PALLAMANO

L’Albatro di Vinci «pronta» a spiccare il volo

di
Domani al «Pala Lo Bello» il debutto dei due nuovi acquisti: il serbo Dedovic ed il portiere Pasquale Di Giandomenico

Si candida ad essere la squadra rivelazione del campionato di A maschile di pallamano. L'Albatro vuole essere protagonista già da domani quando all'esordio in programma alle 16 al pala Lo Bello ci sarà da affrontare il sette del Gaeta. Bianconeri senza il terzino destro Luciano Brancaforte che non ha recuperato dopo l'infortunio e l'operazione ai legamenti crociati del ginocchio.

In campo ci saranno però i due nuovi acquisti il terzino sinistro Dinko Dedovic, serbo e il portiere Pasquale Di Giandomenico ex Teramo. La squadra è formata poi da Andrea Calvo, Gianluca Corsico, Federico D'Alberti, Dinko Dedovic, Giovanni Giannone, Dario Quattrocchi, Mattia Calvo, Gabriele Di Stefano, Dennis Dell'Aquia, Piero Ragusa, Sergio Prestia, Roberto Conigliaro, dal capitano Alessandro Vasquez, Angelo Mincella, con l'inserimento dei giovani Gianluca Vinci, Federico Musumeci, Eros Avola, Luciano Carini ed Alessio Lo Bello. Nel girone dell'Albatro, unica squadra della massima serie della provincia, ci sarà anche l'Alcamo, Benevento, Conversano, Ancona, Fondi, Lazio, ed i campioni d'Italia dello Junior Fasano.

 

"Vogliamo iniziare subito bene - ha spiegato il tecnico Peppe Vinci - anche se sappiamo che non sarà semplice Gaeta è un avversario difficile e nel gruppo di squadre del nostro girone sarà quella che presenta le caratteristiche simili alle nostre. Contiamo per il debutto su una grande cornice di pubblico e puntiamo per questa stagione a centrare i play-off, valorizzando i nostri giovani. In avvio di stagione saremo senza Brancaforte e subito dopo la gara di Fondi valuteremo se tornare sul mercato per inserire due innesti nel nostro organico". La squadra è stata presentata ieri mattina nella sala Archimede di via Minerva alla presenza dell'assessore comunale allo Sport, Maria Grazia Cavarra, insieme al presidente Vito Laudani ed all'secondo allenatore Francesco Rosapinta. Nella dirigenza entra a far parte anche Enzo Augello, ex portiere e bandiera dell'Ortigia pluriscudettata di Bojan Levskik e della nazionale. Sarà affiancato anche da Placido Villari e Massimiliano Canto.

 

"Questa per noi è la stagione della consacrazione - ha spiegato il presidente dell'Albatro - vogliamo coinvolgere gli appassionati affinchè ogni gara casalinga sia una vera festa. L'obiettivo immediato sarà a fine febbraio con la disputa al pala Lo Bello della final eight di Coppa Italia, un appuntamento in cui vogliamo essere presenti e protagonisti". Laudani ha anche lanciato un appello all'amministrazione comunale sotto il profilo degli impianti sportivi.

 

"Il tensostatico è praticamente inutilizzabile - ha detto Laudani - guardiamo con interesse alla proposta del consiglio comunale di rendere fruibili le aree della città lasciate in abbandono. Presenteremo una nostra proposta per avviare un progetto e realizzare un impianto nostro".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X