Guasto alla condotta, mezza Siracusa senz’acqua

SIRACUSA. Mezza città senz'acqua per ore e rubinetti a secco fino a ieri in tarda mattinata da Grottasanta ad Akradina, dalla Pizzuta alla Borgata. L'emergenza idrica è stata provocata dalla rottura poco dopo le 19 di venerdì di una condotta in contrada Dammusi che serve la zona alta e parte del quartiere Santa Lucia. Decine le segnalazioni giunte al centralino della polizia municipale da parte di cittadini che reclamavano l'assenza di acqua, in particolare in viale Tunisi, via dei Servi di Maria, via Monteforte, via Grottasanta, via Polibio, via Filisto, via Specchi, via Sofio Ferrero, via Antonello da Messina e via Torino.
Gli interventi di riparazione della tubazione sono stati attivati nella stessa serata per concludersi ieri mattina poco dopo le 6. L'erogazione è ritornata regolare solo dopo le 11 nella parte alta della città ed alla Borgata, ad eccezione di contrada Pizzuta dove l'acqua è tornata solo dopo le 15. «Si è trattata di un'emergenza che abbiamo affrontato in maniera tempestiva - ha detto il sindaco Giancarlo Garozzo - le squadre hanno lavorato ininterrottamente per l'intera notte tra venerdì e sabato ed alle prime ore del mattino il guasto alla tubazione è stato riparato. Si tratta di disservizi dovuti alle condizioni di fatiscenza in cui si trovano da anni le condotte».
Ma il nuovo black-out idrico che giunge poche settimane dopo quello registrato a cavallo dello scorso Ferragosto, ha provocato numerose polemiche. A sollevarle sono i «Grilli Aretusei» che sollecitano l'amministrazione ad avviare in tempi rapidi gli interventi di manutenzione lungo l'intera rete idrica per mettere fine alla ripetitività con cui si registrano i disservizi. «Il Comune metta subito mano al portafoglio - hanno spiegato in una nota i grillini - e dirotti le somme giacenti nelle casse sulle voci di spesa inutilizzate per migliorare il servizio idrico integrato». Il consigliere comunale del Nuovo Centrodestra, Salvatore Castagnino ha inviato una nota all'assessore ai Lavori pubblici, Gianluca Rossitto ed all'ingegnere capo del Comune, Natale Borgione, in cui ha chiesto che venga presentata in aula una relazione sulle cause del guasto alla condotta. «I disservizi sono ripetuti - ha detto Castagnino - e si registrano sempre in occasione del fine settimana».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook