Avola, picchia un ambulante per derubarlo: arrestato

AVOLA. Si era recato al mercato-fiera settimanale del sabato di piazza San Sebastiano non tanto per fare acquisti ma per rubare la mercanzia dalle auto posteggiate nelle traverse limitrofe l'area mercatale, di proprietà dei venditori ambulante extracomunitari. A finire in manette sabato scorso intorno alle 11, nella zona adiacente a piazza San Sebastiano, arrestato in flagranza di reato da due poliziotti del Commissariato di Avola, è stato una vecchia conoscenza delle stesse forze dell'ordine: Paolo Giummo, 30 anni, nullatenente, pregiudicato per reato contro la persona (rissa aggravata) e il patrimonio, accusato di rapina impropria e lesioni personali ai danni dell'extracomunitario T.F., 32 anni, nativo del Senegal e residente a Catania.
Dopo le formalità di rito negli uffici del Commissariato di polizia di via Siracusa, su disposizione del magistrato di turno, dottoressa Bonfiglio, il presunto rapinatore è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto davanti al Gip del Tribunale di Siracusa.
Secondo la ricostruzione dei fatti, Giummo sarebbe stato sorpreso dal venditore ambulante extracomunitario mentre trasbordava dall'auto del commerciante a quella sua che aveva affiancato, una Opel station wagon di colore grigio metallizzato, dei grandi sacchi di plastica con all'interno scarpe e accessori vari. Giummo è stato bloccato dal commerciante e proprietario della merce.
Tra i due è scoppiata anche una alterata lite finita alle mani. Le grida non sono passate inosservate e una coppia di agenti di polizia della squadra investigativa del Commissariato di Avola che si trovava poco distante dalla traversa antistante la fiera-mercato è intervenuta. Pare che i poliziotti si fossero appostati nei pareggi per un servizio di controllo anticrimine per i ripetuti furti accaduti alla fiera nelle passate settimane.
A capire subito cosa stesse accadendo tra il pregiudicato e l'extracomunitario è stato uno dei due poliziotti in borghese, fiutando subito la vicenda poco chiara, arrivato in pochi secondi sul posto a dirimere la lite.
Dopo il racconto dell'extracomunitario è stato bloccato il ladro nella cui auto vi era ancora la refurtiva che aveva appena prelevato dall'auto della vittima.
Trasferiti i due al commissariato di polizia per le formalità di rito, per Paolo Giummo è scattato nel pomeriggio l'arresto per i reati di rapina impropria e lesioni personali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X