Avola, "sale operatorie in funzione tra una settimana"

AVOLA. «Il complesso operatorio del presidio ospedaliero Di Maria di Avola, interessato in questi giorni da interventi di riparazione dell’impianto centralizzato di climatizzazione, tornerà ad essere pienamente funzionale da lunedì 8 settembre». Ad annunciare ieri ufficialmente la ripresa delle attività con il ripristino delle sale operatorie dell’ospedale «Di Maria», ferme da oltre due mesi per un guasto all’impianto generale di climatizzazione, è stato il direttore generale dell’Asp Salvatore Brugaletta, dopo che la settimana scorsa aveva rassicurato degli interventi di riparazione i sindaci di Avola e Noto. Infatti, la notizia della ripresa delle sale operatorie era stata data la settimana scorsa dal sindaco di Avola Luca Cannata. Il direttore generale dell’Asp, si legge ancora nella nota di ieri ”al fine di ridurre al minimo i disagi ai pazienti, ha predisposto insieme con il direttore sanitario dell’ospedale Avola-Noto Rosario Di Lorenzo un piano di riorganizzazione temporaneo fino all’8 settembre, che ha previsto per gli interventi chirurgici urgenti ed indifferibili l’utilizzo, a partire da oggi e per tutta la settimana, delle sale operatorie dell’ospedale Trigona di Noto nell’ottica della sinergia e della collaborazione che accomuna gli ospedali riuniti Avola-Noto, a garanzia di un efficiente interscambio nell’erogazione dei servizi sanitari a favore dei cittadini di tutta la zona sud del siracusano. Confidiamo nel massimo senso di responsabilità e spirito di appartenenza e collaborazione di tutti gli attori coinvolti, - ha concluso il direttore generale Brugaletta - affinché sia garantita la continuità dell’assistenza e la massima sicurezza dei pazienti e degli operatori in tale contingenza”. A.D.A.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati