Consiglio, ad Avola inizia il «toto» nomi sulla presidenza

Il sindaco Luca Cannata deve trovare l’intesa all’interno del gruppo di maggioranza o valutare gli accordi con altri partiti che lo sostengono

AVOLA. L’elezione e la nomina del nuovo presidente del consiglio comunale continua a rappresentare a tre giorni della seduta convocata per mercoledì prossimo un problema politico di non poco conto soprattutto per il sindaco Luca Cannata, costretto nella qualità di leader della lista civica di maggioranza «Avola - La nostra terra» a trovare soluzioni e accordi per la ”guerra” apertasi dentro il gruppo consiliare. Nel gruppo infatti in molti a scalpitare per l’ambito incarico istituzionale, al quale secondo gli ultimissimi sondaggi e indiscrezioni di Palazzo di città puntano i consiglieri di «Avola-La nostra terra», mettendo qualcuno anche nel ”piatto” il proprio peso elettorale in termini di preferenze ottenute alle elezioni del maggio 2012. Tra chi è alla ricerca di voti e chi attende la ”benedizione” del sindaco, nel gruppo di maggioranza della lista civica i contendenti alla nomina sarebbero i consiglieri Salvatore Amato (181 voti), Corrado Oliva (138), Stefano Libro (43) e Gianni D’Amato (12). Tutti consiglieri papabili anche se qualcuno ha tirato fuori, ma fino ad oggi disatteso dentro la lista civica «Avola-La nostra terra», l’accordo e patto politico interno di inizio legislatura (controfirmato da molti consiglieri) che prevedeva il turn-over alla distanza dei tre anni del mandato tra il dimesso presidente Canonico e il consigliere Corrado Oliva. Il consigliere Salvo Amato, invece, è l’unico che potrebbe calamitare il consenso dei consiglieri di opposizione, anche se lo stesso per l’attività lavorativa che svolge potrebbe alla fine rinunciare all’incarico. Nelle ultime ore sarebbe spuntata un’altra candidatura. Anche qui indicata sia per peso politico che fedeltà a Cannata e per la sua esperienza consiliare ventennale: l’attuale vice - presidente Pinella Dell’Albani. Candidatura, quest’ultima, che il sindaco Cannata e il gruppo di maggioranza potrebbero valutare bene. Nel gioco del toto-presidente non trova posto il consigliere ex Mpa Salvatore Iacono ma è spuntata la candidatura del consigliere ex Pdl-Fi Vicki Rossitto. La scelta definitiva, avrebbe detto Cannata, si decide anche all’ultimo momento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X