Siracusa, «Quel lido abusivo» di Fontane bianche: parte denuncia in Procura

I militari della Capitaneria di porto hanno accertato l'occupazione di una porzione di demanio marittimo da parte di un esercente senza autorizzazioni

SIRACUSA. Hanno dismesso per un giorno le divise bianche e hanno indossato i costumi fingendosi bagnanti interessati unicamente a godere il sole e il mare in totale relax e comodità. Ma non hanno scelto un posto qualsiasi dove mettere asciugamano e oggetti personali lungo la spiaggia di Fontane Bianche prima di andare a fare il bagno. Si sono diretti verso un tratto del litorale su cui si erano da qualche tempo concentrati i sospetti che fosse occupato abusivamente e trasformato per l'occasione in mini-lido.
Sono state sufficienti poche ore ai militari della Capitaneria di porto per acquisire i riscontri alle ipotesi che erano state avanzate sull'occupazione di una porzione di demanio marittimo da parte di un esercente senza essere in possesso delle autorizzazioni di legge.
I finti bagnanti sono usciti alla fine allo scoperto e qualificandosi per quello che sono in realtà, cioè operatori della Guardia costiera, hanno denunciato alla procura della Repubblica il gestore di un'attività di ristorazione che sorge alle spalle della spiaggia per avere occupato illecitamente il tratto di litorale. Contestualmente è scattata la rimozione immediata delle sdraio e degli ombrelloni dati in affitto nel corso della giornata, il cui posizionamento avvenuto sin dalle prime ore della mattinata aveva ridotto la fruibilità di quel tratto di spiaggia libera.
ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X