Siracusa, al Comune è polemica sul servizio idrico

Il consigliere Castagnino: «L’amministrazione è pronta ad approvare il bilancio preventivo ma dimentica il piano tariffario, un atto indispensabile». Il sindaco Garozzo: «La decisione sulle nuove tariffe spetta all’assemblea. Abbiamo abbassato il costo dei contatori»
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. «Non è possibile che questa giunta pensi di approvare il bilancio e dimentichi le tariffe sul servizio idrico».
È una giunta «disattenta» quella che si appresta a dare il via libera al preventivo 2014 secondo Salvatore Castagnino, consigliere comunale di «Siracusa protagonista».
Al centro della polemica finiscono il servizio idrico, gestito in questo momento direttamente dal Vermexio, e in particolare le tariffe applicate agli utenti.
«Non capisco come la giunta possa pensare di approvare il bilancio senza un piano tariffario - sostiene Castagnino -. L’assessore Gianluca Scrofani ci ha spiegato in commissione che rispetto a tariffe, aliquote e regolamenti è stato redatto tutto ma dimentica l’acqua. A questo punto dobbiamo pensare che l’amministrazione pensa di fornire l’acqua gratis ai cittadini».
L’esponente di «Siracusa protagonista» sostiene poi che «senza il piano tariffario del servizio idrico, il bilancio non può essere approvato perché si tratta di un provvedimento obbligatorio. Per l’amministrazione si tratta dell’ennesima gaffe».
Il consigliere comunale invita poi il sindaco Giancarlo Garozzo a chiarire cosa si intende fare proprio con il costo del servizio.
«Non penso - sostiene Castagnino - che la giunta voglia applicare lo stesso tariffario in vigore quando la gestione era in mano a ”Sai 8”. Anche perchè voglio ricordare che insieme a Garozzo e al consigliere Salvo Cavarra abbiamo portato avanti una lunga battaglia per i costi elevati delle bollette a carico dei cittadini».
Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco. «Prima di tutto voglio chiarire che al consiglio comunale spetta l’approvazione di nuove tariffe – ha spiegato Garozzo -. La modifica di quelle esistenti è di competenza della giunta».
Il sindaco entra poi nel merito della questione legata alle attuali tariffe.
«Stiamo utilizzando quelle già esistenti – ha aggiunto il primo cittadino - per questo periodo in cui saremo noi a gestire direttamente il servizio idrico. Abbiamo abbassato il costo dei contatori e ci stiamo attenendo a quanto era stato stabilito dallo stesso consiglio comunale».
Rispetto al bilancio, poi, il sindaco Garozzo aggiunge che “non dobbiamo effettuare alcuna modifica e per questa ragione non ci sono problemi”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X