Siracusa, Archivio

Servizi sociali ad Avola, allarme
del sindaco: "Fondi tagliati"

È emergenza nei servizi sociali dopo la notizia del tagli, da parte della Regione, dei fondi necessari alle attività nei Comuni. Il sindaco Luca Cannata lancia l’allarme

AVOLA. Fondi regionali per il terzo settore ancora in diminuzione per i prossimi mesi di quest'anno, considerata la riduzione annunciata dall'assessore regionale alla Famiglia e alle Politiche Sociali di circa il 60 per cento rispetto allo scorso anno per i piani di zona, con il sindaco Luca Cannata reduce dall'incontro di martedì pomeriggio a Palermo sulla problematica del Terzo settore che già intravede disagi per l'attività dei servizi sociali del Comune. Un nuovo grido di allarme, «Ancora una volta il governo regionale ha tagliato oltre il 60 per cento dei fondo destinati al Terzo settore, da 150 mila euro è passato a 50 mila, che sommati ai tagli già operati sui trasferimenti ai Comuni significa una ricaduta per le collettività, per l'assistenza alle famiglie meno abbienti, per l'assistenza ai disabili e per le politiche sociali in generale». Il comune di Avola, secondo le stime dell'ultimo bilancio consuntivo, per l'assistenza sociale in genere spende circa un milione di euro. La riduzione dei fondi regionali mette quindi in seria difficoltà il Comune per l'erogazione di contributi di natura socio-assistenziale e servizi. " «Ancora una volta all'assessore regionale Bruno abbiamo fatto notare che la riduzione dei fondi dei Piani di zona, - dice Cannata - a questo punto è chiaro che si riduce tutto. Inoltre l'assessorato alla Famiglia con un colpo di mano ha caricato ai Comuni la compartecipazione per l'assistenza ai disabili psichici con aggravio di costi ulteriori per i Comuni. Tutto questo non è sostenibile per le amministrazioni comunali, costringendo noi sindaci, non dipendendo dalla nostra volontà, ancora una volta a ridurre i servizi e penalizzare i soggetti deboli e sfortunati. Motivo per cui abbiamo chiesto all'assessore regionale Bruno un tavolo tecnico permanente perché la Regione si impegni a mantenere le risorse dello scorso anno». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati