Allarme furti al cimitero di Palazzolo

Sicurezza. Saccheggi dei ladri nelle auto parcheggiate all’esterno dell’area. La giunta: «Impiegato il personale della polizia municipale per vigilare»

PALAZZOLO. Maggiori controlli al cimitero comunale di Palazzolo dopo i furti che si sono verificati non solo alle automobili parcheggiate all’esterno, ma anche alle persone in visita nell’area cimiteriale. A sollecitarli in Consiglio comunale è stata l’opposizione nei giorni scorsi, con il gruppo «Cittadini attivi per Palazzolo» che ha presentato un’interrogazione all’amministrazione. «Questi fatti hanno destato notevole allarme tra i cittadini, i quali vengono privati del diritto di recarsi con serenità in questo luogo - spiega il consigliere di opposizione Sandra Giardina - per questo chiediamo al sindaco e all’assessore competente di conoscere le misure che sono state adottate dall’amministrazione, anche in collaborazione con le forze dell’ordine, per prevenire tali reati e rendere sicuro il luogo». L’allarme sicurezza al cimitero è scattato dopo i numerosi furti che si sono verificati all’esterno del sito in pieno giorno, non solo durante i mesi invernali ma anche in primavera. Quasi sempre lo stesso è stato il «modus operandi»: mentre l’automobile veniva lasciata al parcheggio esterno e la persona si recava dentro il cimitero per far visita alle tombe dei propri cari, il mezzo veniva scassinato e derubato di tutto. Ma alcuni furti si sarebbero verificati anche all’interno del cimitero: alcune persone sarebbero state derubate, mentre altre si sarebbero accorte che erano spariti alcuni oggetti dalle tombe. Negli anni scorsi tanti i furti alle tombe: oltre ai vasi dei fiori sono stati spesso portati via anche statue e oggetti ornamentali. Timore, quindi, crescente, negli ultimi mesi tra la popolazione di Palazzolo, per la paura che potesse tornare l’allarme sicurezza nella zona. L’opposizione ha quindi sollecitato controlli, come rileva Giardina, magari utilizzando i dipendenti che potrebbero controllare i viali durante gli orari di apertura. «Auspichiamo maggiori controlli - rileva Giardina - ed evitare così la paura che si sta diffondendo tra la gente che ha timore di recarsi al cimitero». Il sindaco Carlo Scibetta ha sottolineato che dopo i numerosi furti che si sono verificati all’esterno del cimitero, sono stati, intanto, intensificati i controlli con la polizia municipale, che vigila agli ingressi dell’area cimiteriale con maggiore frequenza, e questo, come rileva Scibetta, avrebbe intanto funzionato come primo deterrente. «Inoltre il sistema di video sorveglianza è stato predisposto - aggiunge il sindaco - ma è necessario creare una rete di collegamento che possa essere attivata anche all’interno nei viali del cimitero. Questo potrebbe funzionare per assicurare una maggiore sicurezza anche nel sito».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X