Siracusa, Archivio

Cantieri di servizio, si sblocca il finanziamento per Pachino

PACHINO. Manutenzione, servizi sociali, edilizia scolastica e cimitero. Si occuperanno di questo i quattro cantieri di lavoro regionali che sono stati riattivati dall’amministrazione comunale, che ha sbloccato i fondi per 215 mila euro grazie a diverse «missioni» palermitane dei funzionari comunali e dello stesso assessore al Welfare locale, Carmelo Piccione. I cantieri partiranno a settembre e saranno destinati a 70 persone tra i meno abbienti. A comunicarlo è stato lo stesso assessore.
Oltre al recupero del denaro regionale, che era rimasto bloccato, è stata disposta una rimodulazione dei sette cantieri: infatti, saranno in quattro quelli attivati, di cui tre riproposti in un secondo periodo nel 2015. «In questo modo - ha dichiarato l’assessore Piccione - il numero dei lavoratori previsti lavorerà per due trimestri, anziché per un solo periodo, e avremo dei servizi aggiuntivi di cui potremo beneficiare. Ci sarà l’opportunità di avere a disposizione personale per sei mesi e non per soli tre in quelli che sono settori delicati che necessitano di attività per un tempo maggiore».
L’assessore Piccione ha annunciato quali sono state le scelte dell’amministrazione guidata dal sindaco, Roberto Bruno, riguardo ai cantieri: sono stati privilegiati i settori legati alla manutenzione, ai servizi sociali, all’edilizia scolastica ed al cimitero. Quello per l’edilizia scolastica verrà attivato solo al primo trimestre, e non verrà ripetuto così come accadrà per gli altri tre. Altri tre cantieri, seppur approvati dalla Regione, sono stati tagliati dall’amministrazione poiché riferiti a interventi considerati meno urgenti.
Attualmente, le graduatorie per individuare i 70 lavoratori, sono in fase di revisione: qualcuno dei candidati avrebbe potuto trovar lavoro. Così, l’elenco sarà rifatto e nuovamente pubblicato. Stessa cosa accadrà nella seconda tornata, prevista nella primavera del 2015. Infatti, anche per il riavvio dei cantieri sarà revisionato l’elenco dei 70 lavoratori. «Si tratta di una risorsa importante - ha continuato l’assessore Carmelo Piccione - e che non ci potevamo permettere di perdere. Non appena la Regione ci farà pervenire i fondi assegnati, saremo pronti ad avviare le attività anche per intervenire nell’edilizia scolastica in vista della riapertura delle scuole». La data prevista per l’avvio dei cantieri è la metà di settembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati