Autostrada per Gela, riapre il tratto
da Cassibile verso Siracusa

Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Verrà riaperto oggi il tratto dell’autostrada che da Cassibile porta alla città: è un primo traguardo dopo settimane di disagi per le lunghe code che si sono registrate non solo su questo tratto della carreggiata ma anche per i lavori agli svincoli della Maremonti. Il transito era stato ridotto per alcune settimane per consentire i lavori, adesso l’annuncio da parte della «Sics», che sta eseguendo gli interventi, per consentire una migliore viabilità soprattutto nei mesi estivi. A settembre, infatti, i lavori continueranno e verranno avviati anche quelli per la pavimentazione del tratto che va da Rosolini a Noto. Il restringimento riguarderà, invece, il tratto inverso da Siracusa a Cassibile, dove non ci sarà il doppio transito ma solo la carreggiata sarà ridotta. L’apertura di questo tratto dell’autostrada giunge al termine della mattinata di ieri in cui c’è stato un incontro a Palermo tra l’assessore regionale alle Infrastrutture Nico Torrisi, i dirigenti dell’assessorato e del «Cas», il Consorzio autostrade siciliane, alla presenza del deputato regionale Vincenzo Vinciullo che aveva sollecitato le dimissioni di Torrisi se non si fosse arrivati a trovare una soluzione per risolvere i numerosi disagi sull’autostrada. Vinciullo aveva anche presentato un esposto in Procura. «Non solo si apre questo tratto - afferma il deputato - ma entro la prossima settimana dovrebbero aprire almeno altri due varchi della barriera di Cassibile. Chiederemo però che questo avvenga prima di domenica mattina. In questo modo non dovrebbe esserci l’incolonnamento sulla Cassibile - Avola». Riguardo, poi, alla pulizia dei bordi della carreggiata dalle erbacce, spesso causa di pericoli per la viabilità, Vinciullo spiega che andrebbe applicata la convenzione tra il Cas e la Forestale. «Ho parlato - osserva il deputato - con il direttore generale del Dipartimento regionale Azienda foreste, Felice Bonanno e con il capo di gabinetto dell’assessorato, Frittitta che sostengono che l’assessorato non è stato mai coinvolto da parte del Cas. C’è una convenzione ma non c’è alcuna richiesta di applicazione. Ho chiesto, quindi, a Bonanno di applicare la convenzione e soprattutto che non vi siano da parte del Cas ulteriori remore nell’iniziare i lavori».
L’esponente di Nuovo Centrodestra sollecita, comunque, l’affidamento dell’autostrada «Siracusa-Gela» all’Anas. «Ringrazio l’assessore Torrisi per l’intervento - sottolinea Vinciullo - ma torno a chiedere il commissariamento e la chiusura del Cas».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X