Siracusa, Garozzo: «Taglio di 3 milioni sulla Tari»

Definite le aliquote per la tassa sui rifiuti. Il sindaco: «Abbiamo dovuto completare questo passaggio. Adesso potremo approvare il preventivo 2014»
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Un taglio netto di 3 milioni di euro. In un bilancio che avrà necessariamente ristretti margini di manovra per l'amministrazione comunale, è arrivata ieri la conferma che almeno sul fronte della "Tari", la tassa sui rifiuti, ci sarà un peso in meno per i cittadini. A confermarlo è stato il sindaco Giancarlo Garozzo.
"Proprio nei giorni scorsi - ha dichiarato il primo cittadino - abbiamo ottenuto tutti i calcoli sulle aliquote della tassa sui rifiuti e posso confermare che il carico fiscale nei confronti degli utenti si abbasserà di 3 milioni di euro".
Una riduzione testimoniata anche dalle cifre inserite nel bilancio di previsione 2014 con la voce "Tari" che sarà portata da 30 a 27 milioni di euro. "Nei mesi scorsi - ha dichiarato il sindaco Garozzo - avevamo annunciato questa riduzione e con l'elaborazione delle aliquote possiamo confermare le nostre previsioni legate all'abbassamento del carico fiscale". Il bilancio di previsione è però ancora atteso dal consiglio comunale per avviare la discussione sullo strumento finanziario e sugli emendamenti da presentare per apportare le modifiche alle scelte dell'amministrazione.
"Abbiamo dovuto attendere la definizione di queste aliquote - ha continuato il primo cittadino - perché senza non potevamo fissare gli introiti previsti nel 2014". Da monitorare ci sarà anche l'aspetto legato all'evasione fiscale visto che nel 2013 con la "Tares" si è registrata una evasione di oltre il 30 per cento. Per quanto riguarda i tempi di approvazione dello strumento finanziario, l'assessore comunale al Bilancio Gianluca Scrofani ha annunciato che "dovrà essere approvato entro il 30 settembre".
L'esponente della giunta, rispetto al pagamento dei fornitori, nei giorni scorsi ha poi anche annunciato "il monitoraggio sullo stato di pagamento delle singole fatture grazie a una squadra formata da due dipendenti dell'assessorato che seguiranno l'andamento delle pratiche per i pagamenti".
Da monitorare, come richiesto anche dal Collegio dei revisori dei conti nel parere sul bilancio consuntivo, ci saranno anche i debiti fuori bilancio considerando le ingenti somme legate agli interessi e pagate dal Vermexio per i ritardi negli accertamenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X