Avola, nuovo sopralluogo per far partire il depuratore

AVOLA. Sul realizzato e non ancora avviato impianto di depurazione generale delle acque reflue cittadine di contrada Zuccara, ripartono i lavori. Ovvero i lavori urgenti per la riparazione di alcune vasche di decantazione che sono state trovate danneggiate o per altri aspetti tecnici costruite in maniera errata dalla impresa che ha realizzato l'opera pubblica, motivo della mancata consegna dell'impianto alla ditta che si è aggiudicato il servizio di avviamento e messa in funzione dello stesso impianto.
Lavori di riparazione e sistemazione che l'amministrazione ha dovuto appaltare in proprio dopo che la Sled Srl, la società costruttrice, non ha voluto sentire ragioni di intervenire a proprie spese avendo ancora in atto un contenzioso con il Comune per somme non liquidate.
Ieri mattina intanto nell'impianto di depurazione di contrada Zuccara si è svolto un nuovo sopralluogo tecnico- amministrativo alla quale hanno partecipato il sindaco Cannata, l'assessore ai Lavori pubblici Massimo Grande , il consigliere comunale Gianni D'Amato, il Rup del Comune architetto Gaetano Brex, il supporto al Rup, ingegnere Guido Monteforte, il direttore dei lavori, ingegnere Salvatore Lumera e il responsabile tecnico della ditta affidataria del servizio di avviamento e gestione dell'impianto, la società Idrotecnica Srl, nel corpo del quale è stata fatta una ricognizione dei danni riscontrati e accertati, tra cui quelli ultimi relativi al furto di cavi elettrici nella sede dell'impianto, al fine di procedere alla distinzione degli stati danni causati da atti vandalici e quelli da errore di costruzione da parte della impresa appaltatrice.
Accertamento e verifica che dovrebbe portare i tecnici a definire il costo dei danni, ed entro la prossima settimana istruire gli atti propedeutici per il completamento dei lavori necessari ai fini dell'avviamento.
L'ennesimo danneggiamento agli impianti riscontrato, ha comunque fastto attivare su richiesta dell'amministrazione maggiori controlli nella zona da parte delle forze dell'ordine per prevenire ulteriori " raid" dei vandali o ladri. Sull'avvio dell'impianto fognario, atteso da anni, ieri il sindaco Cannata ha preferito non azzardare date, ammettendo cautamente che, "oggi non posiamo indicare date, ma una volta risolti i problemi tecnici e le ultime incombenze non legate alla nostra volontà, faremo in modo di garantire la funzionalità del depuratore."

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X