Noto, tragico tuffo: un ragazzo in Rianimazione

NOTO. È ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale «Cannizzaro» di Catania il giovane netino rimasto vittima nel pomeriggio di ieri di un banale incidente nelle acque di Lido di Noto, nella zona del litorale che guarda verso gli Scogli Bianchi, a qualche centinaio di metri dai lunghi viali. A.L., quindici anni, residente con la famiglia in contrada La Guardiola, centro che sorge a Noto marina, qualche minuto dopo le 16,30, mentre era in spiaggia con alcuni amici e il fratello ha tentato, com'era solito fare con grande abilità, una capriola iniziando il salto dal bagnasciuga per finirlo in acqua. A causa di un errato movimento il giovane, con ogni probabilità, è caduto male e forse avrà battuto la schiena. Una volta in acqua ha avuto difficoltà a rialzarsi e ha anche accusato un malessere.


ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X