Scavi infiniti per il metano, "strade insicure" a Pachino

Tra le istanze di Ferrara all'amministrazione guidata dal sindaco, Roberto Bruno, c'è quella di controllare che la rete del metano raggiunga ogni angolo della città e che le ditte utilizzino operai pachinesi
Siracusa, Archivio

PACHINO. "Cantieri per il metanodotto pericolosi per la sicurezza stradale: l'amministrazione deve intervenire al più presto". A sollevare la problematica sulle condizioni fatiscenti in cui versano quasi tutte le carreggiate delle strade comunali è stato Andrea Ferrara, candidato a sindaco sconfitto al turno di ballottaggio dell'8 e 9 giugno delle elezioni amministrative. E le condizioni delle strade sono realmente preoccupanti: piene di buchi, pericolose, con la viabilità a farne le spese ed anche un città ricoperta dalla polvere degli scavi e dai rumori. "Mi auguro che non si attenda - ha dichiarato Andrea Ferrara -, che non ci scappi il morto. È scandalosa la superficialità con cui si stanno svolgendo i lavori, non c'è rispetto per la sicurezza stradale. Invito l'amministrazione comunale a fare presente tale grave situazione al prefetto di Siracusa. C'è un problema di incolumità pubblica, bisogna agire prima che si verifichi una disgrazia, visto che ormai non si tratta di scavi ma siamo in presenza di vere e proprie buche".


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook