Siracusa, Archivio

Piazza Pancali a Siracusa, una rissa e tre colpi di pistola

SIRACUSA. Si sono presi a botte sotto gli occhi di alcune persone, poi, uno di loro, per nulla soddisfatto, si è armato di una pistola. Sono stati uditi tre colpi, probabilmente a salve, come sostengono i carabinieri che sono intervenuti a piazza Pancali, a due passi dal ponte Umbertino. Ad avvertirli sono state un paio di telefonate da parte di testimoni, che avrebbero sentito gli spari ma i militari, in merito alla vicenda, hanno raccolto poche informazioni perché in tanti quando sono arrivati si erano già liquidati, temendo di dover rispondere a domande troppo scomode. Qualche soffiata, anonima, l'avrebbero avuta e sembra che ad affrontarsi siano stati due uomini, abbastanza noti dalle forze dell'ordine, ma, per il momento, gli inquirenti non intendono aggiungere nulla sulla loro identità in quanto sono tutt'ora in corso gli accertamenti. Insomma, tra i due non sarebbe mai corso buon sangue, a quanto pare sono rivali ma non è chiaro se sono ruggini di matrice personale o professionale. Di certo, hanno inscenato una scazzottata, che, evidentemente, ha esasperato gli animi, già caldi per via delle alte temperature in città. Dalle mani si è passati alle armi ed uno di loro avrebbe impugnato una pistola, forse modificata, per sparare dei colpi. Che siano a salve i carabinieri del comando provinciale e della stazione di Ortigia lo deducono dal fatto che non sono stati rinvenuti dei bossoli nell'area in cui è avvenuto lo scontro. Qualcuno, comunque, potrebbe aver tolto ogni traccia prima dell'arrivo dei carabinieri.
Le indagini, però, potrebbero arrivare ad una svolta se le telecamere di sicurezza della zona hanno ripreso il duello a piazza Pancali: la speranza delle forze dell'ordine è che i filmati abbiano immortalato i volti dei protagonisti di questo episodio, comunque non il primo in città negli ultimi tempi. Un caso analogo si è verificato poco meno di un mese fa nella zona di viale Tunisi dove a confrontarsi erano stati due giovani, uno dei quali, per dare una lezione al rivale avrebbe sfoderato una pistola, sparando dai due ai tre colpi, anche questi a salve. In quell'occasione ad indagare erano stati gli agenti delle Volanti e della Squadra mobile, capaci di raccogliere le testimonianze di un gruppo di passanti, che aveva assistito alla scena. Non si è ancora arrivati ad identificare i responsabili mentre gli stessi poliziotti ci erano riusciti qualche settimana prima quando arrestarono un giovane accusato di aver sparato allo zio di un giovane con cui la sera prima aveva litigato in un locale di Ortigia, nella zona di via Maestranza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati