Mercato di Augusta, intesa con gli ambulanti per pagare la Tosap

AUGUSTA. Verranno rateizzati gli arretrati relativi alla Tosap 2012 e 2013 che pochissimi operatori mercatali hanno pagato finora. E verranno pagati senza la mora. E' questo l'accordo a cui si è arrivati a seguito dell'ennesimo incontro tra il sovraordinato del Comune che si occupa di aree mercatali, Raffaele Falconieri, una responsabile della Publiservizi, la società che si occupa di riscossione dei tributi comunali, Monica Bacco, il presidente del comitato degli operatori che tutti i giorni montano nell'area di piazza Maestri del lavoro del centro storico, Giuseppe Ranno e il suo portavoce Sebastiano Mignosa. «Le rate del 2012-2013 saranno settimanali da 60-70 euro ciascuna e si comincerà a pagare non appena si formalizzerà l'accordo - ha detto Mignosa - per il 2014 è già sta decisa le revisione dei costi e della tariffa che dagli attuali 62 centesimi a metro quadrato passerà ai 28 centesimi che si pagavano nel 2011. Nel caso in cui gli operatori mercatali non pagheranno per tre volte consecutive saranno presi specifici provvedimenti nei loro confronti, pur capendo che sui tratta di padri di famiglia». Si sta cercando così di venire incontro alle grosse difficoltà economiche degli ambulanti che in maggioranza non hanno pagato nei due anni precedenti la Tosap. Al mercato cittadino di piazza Maestri del lavoro, infatti, nel 2012 su 43 ambulanti aventi diritto al posteggio solo 3 erano in regola con i pagamenti, 37 hanno versato solo un acconto mentre tre non hanno pagato per niente. L'anno scorso la situazione è peggiorata e solo un operatore mercatale su 43 ha versato tutto il dovuto e sono aumentati a 39 coloro che non hanno pagato e tre hanno versato solo un acconto. Per quanto riguarda il mercato del giovedì su 208 ambulanti solo 45 sono in regola, 65 hanno pagato un acconto mentre i restanti 98 non hanno versato la tariffa dovuta, l'anno scorso sono diminuiti gli ambulanti in regola visto che ad aver pagato sono stati solo 39, mentre 157 sono risultati evasori e 13 hanno pagato solo un acconto. «Per quanto riguarda la lotta all'abusivismo - ha continuato Mignosa - con il comandante dei vigili urbani Antonio Barbera abbiamo concordato che i vigili urbani saranno maggiormente presenti a presidiare la zona mentre i servizi igienici saranno puliti due volte a settimana. E', invece, ancora in discussione la revisione del pagamento della Tarsu e sono ancora da quantificare gli eventuali interessi nel pregresso».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X