Vinciullo: «Lavori in ritardo sulla bretella per Pachino»

PACHINO. Lavori in ritardo sulla bretella autostradale della zona sud, di collegamento con i comuni di Pachino e Portopalo e i mosaici del Tellaro. A denunciarlo il deputato regionale Vincenzo Vinciullo che ha già presentato un’interrogazione all’assessorato alle Infrastrutture.
«Questa bretella autostradale è di fondamentale importanza per la viabilità della zona sud - spiega il deputato - ma i lavori sono notevolmente in ritardo. Dovevano essere completati entro il mese di luglio di quest’anno e invece sono ancora fermi al di sotto del 30 per cento. Questi ritardi sono ingiustificati; per questo ho fatto un’interrogazione all’assessorato affinché intervenga sul Cas per velocizzare le procedure, ultimare i lavori e capire perché stanno procedendo così lentamente». Secondo il deputato sarebbe insufficiente anche il numero degli operai impiegati nel cantiere ”in un periodo così difficile per la crisi economica - aggiunge - e con carenza di lavoro si potrebbero impiegare altri operai, in modo da accelerare e ultimare gli interventi”. I lavori per realizzare la bretella sono stati finanziati nel 2009, appaltati nel 2010 e iniziati nel 2011, con un importo di oltre 26 milioni di euro, di cui 19 milioni di euro a base d’asta. Questi lavori servono a collegare i comuni della zona sud all’autostrada per Catania e soprattutto a rendere più agevole la viabilità della zona, ed evitare disagi al transito sul cantiere che in questi anni è stato realizzato per il «Nodo» di Noto. E i maggiori disagi, come sottolinea Vinciullo, riguardano soprattutto alcuni punti della zona, che vengono utilizzati dagli autocarri delle ditte che lavorano nella zona sud e che non hanno la possibilità di utilizzare collegamenti alternativi. Il transito in questo periodo dell’anno, poi, aumenta nel fine settimana, quando molti automobilisti raggiungono le zone balneari. La durata dei lavori per la bretella autostradale, dopo la consegna, doveva essere di 900 giorni. Ma secondo il deputato ”non sono tollerabili ulteriori ritardi, soprattutto per l’arrivo della stagione estiva - sottolinea -. Per questo è necessario un intervento dell’assessorato affinché si comprendano i motivi di questi ritardi e venga fatto un nuovo crono programma per capire entro quale millennio verranno completati. La politica ha fatto il suo dovere in questi anni, seguo questo progetto dal 2002, ed è di particolare importanza perché consentirà alle città di Pachino e di Portopalo che erano rimaste prive della possibilità di collegarsi all’autostrada, di potervi accedere direttamente».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook