Siracusa, acque agitate per gli ex «Sai 8»

Un presidio durato undici ore con il blocco sia dell’attività del depuratore e degli uffici. Poi nel pomeriggio l’intesa sul pagamento degli stipendi
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Undici ore di presidio, attività del depuratore e degli uffici amministrativi bloccate per un’intera giornata e lavoratori a protestare. Poi nel pomeriggio nel corso dell’incontro tra i rappresentanti della curatela e dei sindacati la svolta con l’impegno dei pagamenti degli stipendi di maggio a partire da oggi, che ha convinto i lavoratori a rimuovere i presidi in contrada Canalicchio ed in viale Santa Panagia.

UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook