Siracusa, polemica sul consorzio universitario "Consiglio d'amministrazione scaduto: va chiuso"

Il sindaco Garozzo: «Abbiamo vicende più importanti di cui occuparci. Non ci interessano i posti di sottogoverno»
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. «Il consiglio d’amministrazione del consorzio universitario è scaduto da due anni eppure il Comune non muove un dito». Il consigliere comunale di «Progetto Siracusa-Articolo 4» Salvo Sorbello torna a fare sentire la propria voce rispetto al consorzio «Archimede» guidato dal presidente Roberto Meloni e dalla vice Giuseppina Ignaccolo, candidata alla ultime elezioni a sindaco di Pachino. E l’esponente dell’assemblea del Vermexio chiede spiegazioni all’amministrazione comunale sull’immobilismo che ha contraddistinto il primo anno di gestione del Vermexio. «Non si capisce per quale ragione - sostiene Sorbello - nonostante il consiglio d’amministrazione sia scaduto ormai da due anni, dopo che sono decaduti il sindaco Roberto Visentin e il presidente della Provincia Nicola Bono, non si sia proceduto con la nomina dei nuovi componenti».


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X