Socosi di Siracusa, in 56 a un passo dal licenziamento

Siracusa, Archivio

SIRACUSA. È scattato il conto alla rovescia per 56 dipendenti della Socosi, la ditta che ha in appalto il servizio di riscossione dei tributi esternalizzato dal Comune. Ai lavoratori è stato già consegnato il preavviso di licenziamento in vista della scadenza della proroga concessa dal Comune e fissata per il 30 di giugno. Il personale è impiegato nei servizi tributi ed attività produttive in via Luigi De Caprio e ieri ha sottoscritto un documento in cui elencano i servizi espletati che riguardano tra gli altri le attività di accertamento per l’Ici, alla Tarsu, gestendo mediamente oltre 15 mila avvisi l’anno alle istruttorie per le istanze necessarie all’ottenimento delle autorizzazioni degli impianti pubblicitari, la rilevazione dei prezzi al mercato ortofrutticolo di via Elorina, ma anche i servizi di front-office all’ufficio tributi, i servizi di riscossione e fallimenti, le attività di elaborazione e progettazione di fiere, mercati, dehors e l’esame sull’agibilità degli esercizi commerciali. «A seguito del bilancio di previsione per il biennio 2013-2014 approvato dal consiglio comunale – hanno spiegato i dipendenti in un documento – sono state ridotte le somme a disposizione delle ditte operanti all’ufficio tributi e di conseguenza i lavoratori hanno subito una riduzione cospicua del loro orario di lavoro. Nonostante questo i lavoratori continuano ad operare in maniera seria e produttiva ma ritengono di dover precisare che alcune mansioni non sono previste nella convenzione stipulata tra l’amministrazione comunale e Socosi, che prevede la sola attività di input dei dati». Già nel febbraio dello scorso anno venne firmato un accordo tra Comune, azienda e sindacati che prevedeva una riduzione del monte ore settimanale per i dipendenti. Le segreterie provinciali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno già chiesto alla settima commissione del Comune di prendere parte alla riunione che verrà convocata per il 9 giugno in cui si deciderà la redazione del nuovo bando per l’affidamento del servizio, che dovrà prevedere la salvaguardia dell’intero organico. Vi.Cor.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X