Prepensionamenti, ad Avola intesa Comune-sindacati

Sulla mancata liquidazione degli arretrati al personale, Di Gregorio spiega: «Il sindaco ci ha rassicurati che gradualmente si provvederà a soddisfare le nostre richieste»

AVOLA. Dalla mancata liquidazione degli arretrati delle specifiche responsabilità e arretrati di indennità varie che risalgono al 2010, alla "questione" ancora sospesa da parte dell'amministrazione comunale di dare corso ai pre-pensionamenti che per legge spetta a circa cinquanta dipendenti di ruolo aventi diritto. Sono stati questi alcuni temi "caldi", oggetto da tempo di trattative e vertenze sindacali, dell'incontro svoltosi nei giorni scorsi al municipio tra il segretario territoriale della Cisl-Funzione Pubblica Paola Di Gregorio, e il sindaco Luca Cannata con il quale, sottolinea la segretaria della Cisl, "contrariamente ad altri sindaci c'è stato sempre un dialogo e un confronto costruttivo." Mi ritengo soddisfatta. - sottolinea dopo l'incontro Paola Di Gregorio,- Sono stati tanti i temi discussi e affrontati , alcuni dei quali di non facile soluzione, con la consapevolezza che il periodo non dà alcuna sicurezza per il lavoro e per i lavoratori molti dei quali precari, a causa del taglio del trasferimenti che pone molti Comuni in difficoltà. Il sindaco Cannata, invece, ha rassicurato sui prepensionamenti in applicazione della circolare ministeriale numero 4 , che ha finalmente chiarito molti interrogativi, e che apre anche uno spiraglio sull'aumento orario dei lavoratori part-time. Inoltre, fa sapere la segretaria della Cisl-Fp, " Sulla problematica di alcuni istituti contrattuali non ancora applicate, il sindaco si è impegnato a sollecitare gli uffici competenti che per la mole di lavoro non riescono ad evadere le pratiche e per tale motivo che adesso lo sollecitiamo a costituire un ufficio di supporto al fine di esaudire le nostre richieste considerato che ad essere penalizzati sono sempre i lavoratori che ancora attendono la liquidazione delle specifiche responsabilità dell'anno 2010 e del mancato atto di assegnazione delle stesse, oltre la liquidazione degli arretrati di varie indennità."
In particolare sull'argomento della mancata liquidazione degli arretrati al personale, dice la Di Gregorio, " il sindaco ci ha rassicurati che gradualmente si provvederà a soddisfare le nostre richieste. Sui prepensionamenti invece abbiamo avuto l'informativa dall'amministrazione , nella seduta di delegazione trattante del 29 maggio dello scorso anno, dell'attivazione dell'iter procedurale. Ci auspichiamo insomma che il percorso intrapreso con l'aministrazione volga sempre nella giusta direzione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X