Ortigia, "Theatralia": 10 artisti in una mostra collettiva

Enlarge Dislarge
1 / 5
Due suggestivi luoghi nel cuore dell’isola di Ortigia ospitano Theatralia, una grande mostra collettiva che mette insieme 10 artisti italiani contemporanei [Davide Bramante - Enzo Cucchi – Roberto Coda Zabetta - Marco Fantini - Giovanni Frangi – J&Peg - Alessandro Papetti - Luca Pignatelli - Piero Pizzi Cannella - Turi Rapisarda] chiamati a interpretare attraverso le loro opere la scena teatrale e la dimensione scenografica, in occasione e in concomitanza con l’apertura delle Rappresentazioni Classiche al Teatro Greco di Siracusa, che quest’anno celebrano il Centenario.Di ciascun artista saranno esposte due o più opere di formato medio e medio-grande, per esprimere - anche con la dimensione - il senso “teatrale” e “scenografico” dell’iniziativa. A questi si aggiunge Felice Levini con il suo “Discorso di Pericle agli Ateniesi”, un inno alla democrazia impresso a chiare lettere su un muro. L’esposizione, inaugurata con un grande successo di pubblico, si dividerà tra gli spazi dell’Ex Chiesa dei Cavalieri di Malta e i Saloni di Palazzo Borgia. La prima esposizione resterà visitabile fino al 1 luglio 2014, la seconda fino al 31 agosto 2014. L’evento espositivo, nato da una idea di Davide Bramante e organizzato in collaborazione con la Associazione Culturale Fotosintesi Liquida, è finanziato dal Comune di Siracusa. “Il teatro fa intimamente parte della mia storia personale. Siracusa dove sono nato è terra di teatro, la mia formazione artistica è di stampo teatrale (Davide Bramante ha conseguito il diploma di laurea in Scenografia alla Accademia Albertina di belle arti di Torino nel 1995, e una seconda laurea nel 2006 alla Accademia Fidia di belle arti di Cosenza. n.d.r.), le mie stesse fotografie sono visioni del grande spettacolo che è la vita. Ma al di là della mia storia personale, il teatro è da sempre parte ed espressione della storia dell’Uomo e ogni disciplina umanistica si può ritrovare nel teatro: le Arti visive e le Arti performative ovviamente, ma anche la Filosofia, la Letteratura, la Religione, il Diritto, la Storia, la Sociologia, la Linguistica, … non c’è nulla più del teatro capace di abbracciare contemporaneamente così tante discipline in una combinazione potenzialmente infinita.Theatralia è un omaggio al teatro attraverso il lavoro di dieci grandi artisti Italiani capaci di rappresentare e celebrare con le loro opere la scena teatrale e la dimensione scenografica”.
Due suggestivi luoghi nel cuore dell’isola di Ortigia ospitano Theatralia, una grande mostra collettiva che mette insieme 10 artisti italiani contemporanei [Davide Bramante - Enzo Cucchi – Roberto Coda Zabetta - Marco Fantini - Giovanni Frangi – J&Peg - Alessandro Papetti - Luca Pignatelli - Piero Pizzi Cannella - Turi Rapisarda] chiamati a interpretare attraverso le loro opere la scena teatrale e la dimensione scenografica, in occasione e in concomitanza con l’apertura delle Rappresentazioni Classiche al Teatro Greco di Siracusa, che quest’anno celebrano il Centenario.Di ciascun artista saranno esposte due o più opere di formato medio e medio-grande, per esprimere - anche con la dimensione - il senso “teatrale” e “scenografico” dell’iniziativa. A questi si aggiunge Felice Levini con il suo “Discorso di Pericle agli Ateniesi”, un inno alla democrazia impresso a chiare lettere su un muro. L’esposizione, inaugurata con un grande successo di pubblico, si dividerà tra gli spazi dell’Ex Chiesa dei Cavalieri di Malta e i Saloni di Palazzo Borgia. La prima esposizione resterà visitabile fino al 1 luglio 2014, la seconda fino al 31 agosto 2014. L’evento espositivo, nato da una idea di Davide Bramante e organizzato in collaborazione con la Associazione Culturale Fotosintesi Liquida, è finanziato dal Comune di Siracusa. “Il teatro fa intimamente parte della mia storia personale. Siracusa dove sono nato è terra di teatro, la mia formazione artistica è di stampo teatrale (Davide Bramante ha conseguito il diploma di laurea in Scenografia alla Accademia Albertina di belle arti di Torino nel 1995, e una seconda laurea nel 2006 alla Accademia Fidia di belle arti di Cosenza. n.d.r.), le mie stesse fotografie sono visioni del grande spettacolo che è la vita. Ma al di là della mia storia personale, il teatro è da sempre parte ed espressione della storia dell’Uomo e ogni disciplina umanistica si può ritrovare nel teatro: le Arti visive e le Arti performative ovviamente, ma anche la Filosofia, la Letteratura, la Religione, il Diritto, la Storia, la Sociologia, la Linguistica, … non c’è nulla più del teatro capace di abbracciare contemporaneamente così tante discipline in una combinazione potenzialmente infinita.Theatralia è un omaggio al teatro attraverso il lavoro di dieci grandi artisti Italiani capaci di rappresentare e celebrare con le loro opere la scena teatrale e la dimensione scenografica”.