Parte «Borgo intelligente» a Marzamemi

Polizia, finanza, guardia costiera, vigili e amministratori, hanno avviato una campagna informativa per i commercianti

MARZAMEMI. Si chiama “Operazione borgo intelligente” ed è un’azione di informazione e sensibilizzazione sul rispetto delle nuove regole a Marzamemi. Giovedì pomeriggio le pattuglie di polizia, guardia di finanza, guardia costiera, polizia municipale e rappresentanti dell’amministrazione comunale, hanno avviato una campagna di prevenzione per mettere a conoscenza degli esercenti commerciali del borgo la nuova disciplina. Soprattutto in vista dell’estate. E nel fine settimana sono già partiti i controlli per la gestione della situazione di ordine e sicurezza pubblica in maniera trasversale. Ed anche nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, musica e filodiffusione, installazione di telecamere con la videosorveglianza, disciplina del traffico con le transenne. Tra le nuove disposizioni c’è una maggiore restrizione per la filodiffusione: in passato c’era la possibilità dell’abbattimento musicale ma non ci sarà più. Solo nel mese di agosto saranno fatte delle concessioni in più, ma fino alle 3 e solo nei giorni indicati dall’ordinanza. Restrizioni anche nella somministrazione di alcol: sarà consentita nei locali sino alle 2. È prevista l’installazione di videocamere di sorveglianza in tutto il borgo, il ripristino delle transenne elettroniche, e una collaborazione interforze per i controlli che, appunto, è partita già giovedì. “Abbiamo avvisato i commercianti – ha detto il dirigente del commissariato di polizia di Pachino, Paolo Arena -, di ciò che può accadere se non vengono rispettate le normative. L’obiettivo primario che vogliamo raggiungere è quello di informare per prevenire e lo abbiamo fatto assieme nel segno della uniformità di pensiero e di azione. Chi nei giorni a seguire non rispetterà le regole sarà sanzionato, e dopo questo momento di condivisione e prevenzione poi si passerà alla repressione”. E le nuove disposizioni sono già attive da questo finesettimana, in cui sono cominciati i controlli per far rispettare le ordinanze e le nuove regole. «Si cerca di contemperare – ha aggiunto il commissario Arena - le esigenze dei giovanissimi con quelle di chi, invece, vuole trascorrere una piacevole serata. Bisogna ripristinare la bellezza del borgo, perché Marzamemi non può essere assolutamente una sala da ballo o una discoteca a cielo aperto. Da parte dei commercianti auspichiamo una presa di coscienza e ci auguriamo che le loro azioni possano essere in sintonia con quello che è stato deciso in maniera uniforme e congiunta».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook