Siracusa, violenta lite in famiglia a Cassibile: un anziano incendia la propria casa

SIRACUSA. Una lite in famiglia e poi la decisione di dare fuoco alla propria abitazione. È successo nel primo pomeriggio, ieri, a Cassibile dove si sono vissuti attimi di tensione per un incendio divampato in una abitazione di via delle Vigne. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, un anziano al culmine dell’ennesima lite in famiglia sarebbe andato in escandescenza e avrebbe deciso di appiccare un incendio. Per farlo avrebbe afferrato dei bidoni di benzina svuotandoli all’interno dell’appartamento prima di allontanarsi rapidamente. L’alloggio è diviso in due appartamenti ma fortunatamente nessuno degli abitanti ha riportato ferite a causa dell’incendio anche se la strada è rimasta bloccata fino al tardo pomeriggio perchè alcuni detriti sono finiti sulla carreggiata.
Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che si sono subito messi all’opera per domare le fiamme che hanno provocato ingenti danni all’alloggio. Nell’appartamento sarebbero poi stati ritrovati altri bidoni di benzina non utilizzati dall’uomo.
La giornata di ieri è stata segnata da un altro delicato intervento da parte dei vigili del fuoco. Un vasto incendio è divampato nella zona di contrada Tivoli e ha impegnato gli uomini del comando provinciale di via Von Platen e di Palazzolo per oltre quattro ore. Il rogo è divampato poco dopo le 14,30 in un terreno pieno di sterpaglie e complici l’alta temperatura e il vento ha presto invaso anche altri appezzamenti di terreno. In contrada Tivoli sono poi arrivati anche gli agenti della polizia municipale e il lavoro dei vigili del fuoco è andato avanti oltre le 18. Le fiamme hanno lambito alcune abitazioni, spaventando i residenti della zona, e un magazzino di uno degli abitanti è andato completamente distrutto. All’interno del capannone c’erano attrezzi e vecchi mobili che sono stati completamente distrutti.
I vigili del fuoco, per tutta la giornata di ieri, sono poi dovuti intervenire sia in città che in provincia per altri roghi divampati sempre in appezzamenti di terreni. Una situazione che ripropone il problema dei terreni incolti e pieni di sterpaglie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook