Strade, Comuni in campo contro la "Ragusana"

Siracusa, Archivio

LENTINI. "Questo territorio paga, da decenni, un tributo straordinario inaccettabile in termini di vite umane per i ricorrenti incidenti accorsi sulla ”ragusana”. Gli ultimi fatti parlano di gravi incidenti verificatisi nel mese scorso. C’è una vera e propria emergenza. Chi salva una vita salva il mondo intero". È l'appello lanciato dal sindaco di Lentini Alfio Mangiameli in vista della riunione del consiglio comunale straordinario che si svolgerà a Francofonte, domani sera, alla presenza dei sindaci di Francofonte Salvatore Palermo, Carlentini Giuseppe Basso e della delegazione parlamentare e nazionale di Siracusa.
"Sulla strada statale non muoiono e non restano mutilati solamente quelli che corrono troppo - ha detto il sindaco di Lentini Alfio Mangiameli -. Singolarmente i più colpiti sono coloro che vanno piano e si vedono travolgere da Tir o da altri automobilisti incauti. Il governo nazionale e regionale dovrà mettere in sicurezza la statale della zona nord di Siracusa che arriva a penetrare il territorio ragusano per evitare altre stragi". Sulla ragusana tra novembre del 2013 e aprile del 2014 sono morti cinque automobilisti. Un dato allarmante che ha fatto scattare il campanello d'allarme dei sindaci dei comuni della zona nord e della provincia di Catania. "Il governo nazionale - ha detto il consigliere comunale di Carlentini Diego Di Salvo - deve risolvere l'iter burocratico per definire l'appalto dell'ammodernamento della ”ragusana” per evitare il succedersi di eventi luttuosi in quella strada maledetta e abbandonata da decenni". Sulla vicenda i consiglieri comunali di Lentini, Carlentini e Francofonte consegneranno un documento alla deputazione regionale e nazionale, con il quale chiederanno l'avvio dei lavori entro il 2015. "Non possiamo ancora aspettare che si verificano altri incidente mortali" hanno detto. "La strada - ha aggiunto il sindaco di Lentini Alfio Mangiameli - non è adeguata alle esigenze del territorio. Ormai con l'apertura dell'aeroporto di Comiso, il porto di Augusta e il trasferimento su gomme dei prodotti agricoli, la ragusana è inadeguata e bisogna ammodernarla". Il presidente del consiglio comunale di Carlentini Angelo Ferraro propone all'Anas un programma di intervento immediato in attesa che venga realizzata la nuova autostrada. "È necessario che vengano intraprese iniziative finalizzate al controllo della velocità e alla riduzione dei fattori di rischio che innescano i potenziali scontri frontali nel tratto di strada interessata, posizionando separatori di carreggiata, realizzando delle corsie di disimpegno e rallentamento in prossimità degli accessi e incroci, sbloccando i lavori di manutenzione ordinaria e/o straordinaria, come il rifacimento del manto stradale, drenaggi, pulizie di scoli laterali".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook