Avola, assalto a un distributore di benzina

Rapina ieri poco dopo le 2,20 al distributore di carburanti «Esso» di via Siracusa, aperto nella nottata per il servizio notturno. A entrare in azione un uomo con il volto travisato pare da un cappuccio il quale, sotto la minaccia di un coltello, è riuscito a impossessarsi di oltre 300 euro in contanti che l'addetto alla pompa teneva custoditi in un borsello, incasso fino a quel momento della serata. Secondo quanto raccontato dall'addetto alla pompa ai poliziotti delle Volanti del commissariato di Avola, intervenuti subito sul posto dopo che lo stesso operaio ha chiamato telefonicamente il «113», un malvivente arrivato a piedi nell'area di servizio del distributore, col viso travisato e armato di un coltello, lo ha minacciato gridandogli di consegnare i soldi che teneva custoditi nel borsello. Appena ottenuti i soldi, in base alle prime stime quasi 350 euro, il malvivente è fuggito sempre a piedi facendo perdere le proprie tracce nell'oscurità della notte. Al momento della rapina, a quanto pare, non vi erano clienti nel distributore di benzina gestito dai fratelli Faraci, oggetto già di innumerevoli rapine non solo a mano armata. Lo stesso distributore di carburanti dista qualche centinaio di metri dalla sede del Commissariato di polizia, in via Siracusa. Tra le tante rapine subite periodicamente, diverse volte i ”colpi” sono andati a vuoto ai malviventi per l'energica resistenza dell'operaio di turno addetto alle pompe di benzina che è riuscito a fare fuggire a mani vuote il bandito e dare subito l'allarme nel vicino commissariato di polizia. Ieri invece il malvivente è riuscito a mettere a segno il colpo senza difficoltà.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X