Palazzolo, servizi per anziani e disabili sospesi: è protesta

PALAZZOLO. Una grande manifestazione per il 6 maggio a Palazzolo per “scendere in piazza” e denunciare la sospensione dei servizi garantiti dall’Anffas, alle persone con disabilità e agli anziani. A promuoverla è l’associazione, dopo che il 18 aprile ha dovuto sospendere i servizi del centro diurno e dell’assistenza domiciliare a causa della mancanza di fondi e in attesa che la Regione possa approvare il piano di zona per il distretto. Ma l’associazione chiede anche la revoca in autotutela dei due avvisi pubblici che sono stati pubblicati dal Comune per stilare una graduatoria di utenti. «Come abbiamo rilevato – afferma il presidente dell’Anffas Giuseppe Giardina – gli avvisi pubblici e i relativi criteri di merito per stilare la graduatoria di accesso ai servizi non trovano riscontro in nessuna normativa regionale e nazionale tanto che Anffas Palazzolo ha chiesto all’amministrazione la revoca in autotutela». Inoltre il centro diurno potrà essere operativo solo per tre giorni a settimana e per tre ore alla volta e solo per sette persone, l’assistenza domiciliare da 60 ore settimanali per tutta l’utenza passa a 22 ore. L’Anffas denuncia poi che per l’assistenza domiciliare nel progetto «Sistema integrati per i servizi e gli interventi domiciliari nelle terre di Megara Thapsos Hyblon Tukles» erano previsti 4,5 milioni di euro «dei quali – afferma Giardina – non si è saputo nulla pur essendo il decreto approvato nel settembre del 2012». L’associazione ha così deciso di promuovere una manifestazione pubblica per sollecitare una maggiore attenzione verso gli utenti e che le risorse destinate al piano di zona e quindi ai servizi possano arrivare. Fe.Pu.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X