Siracusa, Archivio

Siracusa, il sindaco Garozzo "sceglie" Pablo: "Invito tutti all’adozione dei cani"

SIRACUSA. È un meticcio di 5 mesi e si chiama Pablo. E senza volerlo è diventato una sorta di testimonial, insieme al suo nuovo proprietario, dell’adozione degli animali. Ha deciso di adottare un cane, nel giorno di Pasquetta, il sindaco Giancarlo Garozzo. E così, insieme alla moglie Stefania, il primo cittadino ha trascorso un po’ di tempi nel rifugio di contrada Carancino, gestito dall’associazione «Snoopy». Guidato da Denise Grassi responsabile della struttura e dagli operatori che portano avanti da anni il rifugio, Garozzo ha scelto Pablo, così è stato battezzato il cucciolo, tra i tanti cani che è possibile adottare all’interno della struttura. «Già dieci anni fa - ha dichiarato il sindaco - avevo adottato qui un cane, Tea. Purtroppo è morta due mesi fa e così insieme a mia moglie abbiamo deciso di adottarne un altro anche per fare compagnia a Lola, l’altro cane che abbiamo». La scelta di Garozzo diventa inevitabilmente anche un invito a tutti i cittadini a seguirne l’esempio. «Ci sono tanti animali nelle strutture cittadine - ha detto il primo cittadino - che aspettano solo di poter avere una famiglia. Per questo invito a non comprarli ma adottarli». Sullo sfondo del gesto di lunedì resta la situazione di tutto il servizio con il bando varato dal Vermexio che è andato deserto. «Come amministrazione - ha dichiarato il primo cittadino - abbiamo inserito nel bilancio 35 mila euro per le sterilizzazioni. Si tratta di un aspetto fondamentale perchè ridurre il numero di cani randagi. Per questo è nostra intenzione attuare una politica seria sotto questo profilo. Al tempo stesso, è chiaro che aiuterebbe anche le casse comunali l’aumento del numero delle adozioni». Ga.Ur.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati