Siracusa, "Dodicimila euro per togliere le foto osè"

PRIOLO. La prima a cadere nella trappola era stata, qualche mese fa, una donna di Priolo. Per sfuggire ai ricatti di quello che era stato il suo amante gli avrebbe versato, in più dazioni, circa 12 mila euro. È quanto emerge nell’indagine condotta dai carabinieri della stazione di Ortigia, al comando del maresciallo, Santo Parisi, che ha portato all’arresto per estorsione di Alessandro Sessa, bloccato nei giorni scorsi a Rosolini. L’uomo, secondo quanto sostenuto dall’accusa, avrebbe promesso alla vittima di pubblicare le sue foto intime se non avesse pagato ma la ragazza priolese non sarebbe stata l’unica a finire sotto il suo tacco.
Ad una giovane rosolinese avrebbe riservato lo stesso trattamento, spillandole una cifra considerevole, superiore ai 13 mila euro, come avrebbe svelato agli inquirenti, che stanno ricostruendo pezzo dopo pezzo questo mosaico di ricatti. A dargli una mano sarebbe stata la donna di Priolo che avrebbe sottoposto all’attenzione dei carabinieri copie dei bonifici in favore del trentanovenne. Sembra, ma la questione è al vaglio degli inquirenti, che vi fossero dei pagamenti abbastanza frequenti ed ora i carabinieri della stazione di Ortigia proveranno a scandagliare i conti correnti del presunto estorsore per consolidare il castello di accuse. Le indagini, che sono coordinate dal sostituto, Tommaso Pagano, non sono ancora chiuse, in quanto si sospetta che il numero delle vittime sia più alto. Dalle informazioni in possesso agli inquirenti, Alessandro Sessa contattava le donne su Internet, per poi corteggiarle e dunque incontrarle. Dopo aver fatto sesso, le fotografava in momenti di nuda intimità e la minaccia della divulgazione era una potente arma che rivolgeva alle sue vittime. Il cerchio attorno a lui ha iniziato a chiudersi quando due donne, quella residente a Rosolini, ed un’altra, che vive a Palermo, si sono accorte di vivere lo stesso incubo. Su Facebook si sarebbero raccontate le loro storie ed ognuna di loro avrebbe avuto una relazione sessuale con il trentanovenne siracusano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook