Siracusa, Archivio

Pd spaccato, la direzione provinciale: sì al «commissariamento» a Siracusa

SIRACUSA. La gestione del Pd cittadino sarà affidata ad un «organo provvisorio di coordinamento». Lo ha reso noto il segretario provinciale del partito Carmen Castelluccio.
La decisione è stata assunta dalla direzione provinciale del Pd che si occuperà direttamente di un provvedimento che appare come una sorta di ”commissariamento” del Pd cittadino. Provvedimento che si inserisce in un clima avvelenato all’interno del partito con i renziani da una parte e il resto del Pd dall’altra. E il tenore del dibattito interno delle ultime settimane ha dato chiaramente la misura dello scontro in atto. La decisione di dare una guida al Pd cittadino viene motivata dal fatto che «il capoluogo non può rimanere senza un organo di rappresentanza del partito», in attesa che la «direzione regionale vari un regolamento esplicativo delle modalità di costituzione degli organi direttivi delle città capoluogo».
Una decisione destinata però a fornire un ulteriore elemento di scontro tra le varie anime del partito. Polemiche che si sono riaccese dopo la mancata partecipazione di sindaco e consiglieri comunali al confronto promosso dall’esecutivo con le rappresentanze di palazzo Vermexio. Nel documento diffuso da Castelluccio viene «stigmatizzato» il comportamento sia del primo cittadino che del capogruppo consiliare. E si replica alle critiche formulate da alcuni esponenti del Pd. «L’aver contestato le modalità di svolgimento del congresso - si legge nel documento - non attribuisce il dirittto di non riconoscere gli organismi provinciali del partito producendo un grave danno d’immagine al Pd, anche attraverso inopportune dichiarazioni pubbliche, che offendono la dignità del partito e dei suoi rappresentanti».
In questo clima di tensioni si guarda intanto anche agli appuntamenti elettorali con le europee e le amministrative. La direzione del Pd si è dichiarata pronta a sostenere a Pachino la candidatura a sindaco di Roberto Bruno. Sul tavolo del confronto anche le emergenze del territorio. A cominciare da quella del lavoro a cui è stato dedicato un momento di approfondimento alla presenza anche di Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro alla Camera. Che ha illustrato i temi di politica del lavoro e di riforma che vedranno impegnato il governo Renzi. Hanno partecipato anche sindacati, associazioni di categoria e i deputati regionali e nazionali. Alcune delle emergenze locali sono state affrontate anche dal parlamentare Pippo Zappulla che ha tra l’altro parlato di risanamento ambientale, infrastrutture e porto di Augusta.
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati