Siracusa, gli allievi dell’Accademia Inda ospiti al Senato

L’Inda sarà capofila dei teatri drammatici siciliani. Oggi a Palermo l’incontro con Stancheris per firmare un protocollo d’intesa per la circuitazione delle attività culturali in Sicilia

SIRACUSA. Diventa intenso il programma artistico e culturale che l'Istituto nazionale del Dramma antico ha pianificato, nonostante le polemiche, in occasione delle celebrazioni del centenario dalla nascita. Un ”festival” di convegni e spettacoli per ricordare due date oggi unite da un'unica ricorrenza, 16 aprile 1914 - 16 aprile 2014. La vetrina più importante è prevista domani a Roma anche se oggi a Palermo l’Inda sarà presente alla riunione con l'assessore al Turismo Michela Stancheris per il ”protocollo d'intesa per la Circuitazione delle attività culturali in Sicilia”. Saranno presenti tutti gli enti del settore Lirico-sinfonico, del Dramma antico, della Prosa e e della Musica della Sicilia, con l'Inda che è capofila dei Teatri drammatici. A Roma invece per l’Inda si apriranno le porte del Senato. A Palazzo Madama, domani alle 11, si terrà una lezione di teatro, direttamente nell'Aula del Senato, dinanzi al presidente Pietro Grasso, con l'Accademia d'arte del Dramma antico. Sarà un giorno davvero speciale per gli allievi della scuola dell'Inda, Eleonora De Luca e Nicasio Catanese accompagnati dal commissario straordinario Alessandro Giacchetti e dal maestro Antonio Dipofi. Ospiti d'eccezione nomi eccellenti del teatro italiano: da Alessio Boni a Gigi Proietti, da Pamela Villoresi a Lella Costa e Monica Guerritore. Sempre a Roma, al Complesso dei Dioscuri al Quirinale, da domani a sabto, si terrà il primo dei due convegni internazionali di studi sul dramma antico sul tema «Agamennone cento anni dopo». Il secondo appuntamento si terrà in città a Palazzo Greco, l'8 e 9 maggio, su «Il tragico e la Polis» in collaborazione con il Collegio filosofico siciliano. Atteso come ogni anno è il tradizionale appuntamento con «Agon», il processo che quest'anno vedrà imputato Oreste, accusato di femminicidio per l'uccisione della madre Clitennestra, come narrato nelle Coefore di Eschilo. L’appuntamento promosso dall’associazione «Amici dell’Inda», con Inda, Isisc, e Ordine degli Avvocati, è in programma sabato 14 giugno alle 21 al Teatro greco. «Oreste» sarà interpretato da Francesco Scianna con Elisabetta Pozzi nei panni di Clitennestra. Il processo sarà introdotto dal presidente dell'associazione, Enrico Di Luciano, il giudice sarà Giovanni Pepi, condirettore del «Giornale di Sicilia», l'accusa sarà assunta da Francesco Iacoviello, sostituto procuratore generale della Corte di Cassazione mentre la difesa sarà affidata all’ex presidente del Consiglio nazionale forense, Nicola Buccico. Continua, dopo il debutto a Bagheria, la tournee di «Verso Argo» spettacolo di esordio del Centenario firmato da Eva Cantarella diretto da Manuel Giliberti. Sembra sia completo anche il cast delle tragedie e della commedia: per «Agamennone», protagonista sarà Massimo Venturiello. Tra gli ultimi arrivati, Giovanna Di Rauso, Andrea Renzi, Alessandro Romano. Come già annunciato ci saranno Francesco Scianna, Ugo Pagliai, Paola Gassman, Mariano Rigillo, Elisabetta Pozzi e Piera degli Esposti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook