Augusta, una discarica vicino alla scuola: i rifiuti costeggiano la ferrovia

AUGUSTA. Ci sono vecchi pezzi di legno, qualche materasso, delle poltrone e perfino una specchiera nella discarica abusiva scoperta ieri, a due passi dal secondo istituto d'istruzione superiore "Arangio Ruiz" di via Catania, alla Borgata. Qualche incivile, che deve aver ripulito casa, ha pensato bene di usare un'area pubblica dove smaltire i vecchi mobili, così come segnala il dirigente scolastico dell'istituto, Carmelo Gulino che denuncerà il fatto ai carabinieri e alla commissione straordinaria del Comune e chiede l'urgente rimozione dell'ammasso di rifiuti che si trovano su un'area di proprietà comunale. "La discarica che costeggia la ferrovia è all'esterno dell'area della scuola ma, - spiega- a ridosso del muretto che delimita il campetto di calcio e la pista di atletica, dove i ragazzi tutti i giorni fanno ginnastica e di certo non è spettacolo degno di una scuola. Chiedo che venga rimossa quanto prima anche perchè non vorrei che questo luogo diventi una grande discarica abusiva". Ma basta farsi un giro attorno alla scuola, delimitata da una stradina che passa sotto il viadotto "Federico II" per accorgersi che ci sono già anche altre discariche a cielo aperto a qualche centinaio di metri, contenenti per lo più materiale di risulta e scarti di lavorazioni edile che sono stati lasciati da qualche incivile accanto ai pilastri del ponte. L'area più vasta, infatti, poco distante dalle abitazioni viene spesso utilizzata anche come parcheggio, laddove non cresce l'erba e in passato avrebbe dovuto essere riqualificata visto che esiste un progetto per creare una piazza, ma oggi in realtà è abbandonata, con l'erba alta che cresce e che l'estate scorsa è presa a fuoco. Un problema quello delle discariche abusive, che riguarda tutto il territorio e sicuramente chiama in causa la maleducazione e la poca civiltà degli augustani e che si potrebbe arginare anche con maggiori controlli e soprattutto multe da parte dei vigili urbani, secondo Vincenzo Canigiula, che risiede poco distante dalla scuola. E che sottolinea anche lo stato in cui si trova piazza delle Grazie, al centro storico, dove accanto ai cassonetti ci sono rifiuti di vario tipo e dove fra qualche settimana si svolgeranno parte delle celebrazioni religiose pasquali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati